Merkel in Argentina appoggia gli sforzi economici di Macri

Pubblicato il 11 giugno 2017 alle 6:50 in America Latina Argentina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Presidente argentino incassa il sostegno della Cancelliera tedesca alle sue politiche di riapertura del paese ai mercati internazionali; Berlino e Buenos Aires sottolineano la comunità d’intenti contro il protezionismo e a favore del libero commercio internazionale.

Angela Merkel e Mauricio Macri a Buenos Aires. Fonte: casarosada

Angela Merkel e Mauricio Macri a Buenos Aires. Fonte: casarosada

Angela Merkel è arrivata a Buenos Aires nel quadro di un giro latinoamericano che la condurrà anche in Messico con lo scopo di rinforzare le relazioni bilaterali e celebrare il ritorno dell’Argentina al centro della politica internazionale, dopo gli anni di isolamento dei governi Kirchner.

Obiettivo della visita della cancelliera in Argentina è preparare il passaggio di consegne della presidenza del G20 che la Germania ostenta quest’anno e il paese latinoamericano nel 2018.

Nel corso della conferenza stampa congiunta Macri ha condannato il protezionismo (senza mai citare gli Stati Uniti) sottolineando come 13 anni di protezionismo abbiano provocato in Argentina “solo povertà”. Nessun paese al mondo – ha confermato Merkel – può affrontare da solo le sfide dell’economia odierna, dobbiamo cooperare per un mondo più libero e più aperto.

Quella di Angela Merkel è la prima visita di un cancelliere tedesco a Buenos Aires negli ultimi 15 anni, l’ultima visita di stato risale infatti al viaggio di Gherard Schröder nel 2002. La leader tedesca prima di riunirsi con Macri alla Casa Rosada ha visitato la sinagoga della capitale argentina sottolineando come la lotta all’antisemitismo sia una necessità morale dei governi di tutto il mondo.

I due leader hanno discusso dell’accordo UE-Mercosur, sul tavolo ormai da vent’anni e mai firmato. La Germania è favorevole all’accordo, ma nell’Unione Europea rimangono forti perplessita, soprattutto da parte francese, e il negoziato non avanza rapidamente come spera Buenos Aires. La crisi politico-economica in cui versa il Brasile, principale economia del Mercosur, non facilita la posizione argentina.

Berlino è il principale partner economico europeo di Buenos Aires. Le esportazioni argentine in Germania ammontano a circa 1,5 miliardi di dollari, le importazioni a poco più di 3 miliardi.

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.