Libia e Algeria unite per proteggere le riserve petrolifere locali

Pubblicato il 7 giugno 2017 alle 7:50 in Africa Libia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Mustafa Sanalla, presidente della compagnia petrolifera nazionale libica, National Oil Corporation (NOC), il 5 giugno, ha colloquiato con il ministro degli esteri algerino, Abdulkader Messahel, ad Algeri.

Nell’occasione, Sanalla ha affermato che l’Algeria ha avuto un ruolo importante per la Libia e la sua industria petrolifera. I due hanno parlato di diverse questioni relative ai problemi che la NOC ha affrontato dall’inizio della crisi libica, nel febbraio 2011. “La Libia è il nerbo del petrolio e deve essere protetta”, ha riferito Sanalla, il quale ha aggiunto che la NOC deve rimanere unita per essere in grado di mandare avanti le proprie attività. Riguardo all’Algeria, Sanalla ha riferito che il paese, grazie al dialogo con altri paesi sulla situazione libica, sta contribuendo a raggiungere una soluzione alla crisi. Dall’altra parte, Messaleh ha confermato quanto detto dal presidente della NOC, condividendo il messaggio sul proprio account Twitter.

L’incontro è stato particolarmente importante, in quanto la Libia e l’Algeria condividono i confini ed importanti giacimenti petroliferi a cavallo dei propri territori. La compagnia nazionale algerina Sonatrach ha diverse concessioni in Libia grazie all’azienda affiliata Sipex, la quale opera presso Ghadames, al confine tra i due paesi. Tuttavia, nonostante scoperte di giacimenti molto importanti, tra il 2012 ed il 2014, la compagnia è stata costretta a ritirare i propri dipendenti dalla Libia per via della situazione politica.

La Libia possiede le riserve di petrolio più estese dell’Africa e tra le maggiori a livello mondiale. La produzione attuale si aggira intorno ai 70,000 barili al giorno.

mappa dei giacimenti petroliferi libici. Fonte: Wikimedia Commons

Mappa dei giacimenti petroliferi libici. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.