Due bambine si sono fatte esplodere a Kolofata, in Camerun

Pubblicato il 4 giugno 2017 alle 6:01 in Africa Camerun

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Almeno 9 rifugiati sono stati uccisi, mentre decine di persone sono rimaste ferite, per mano di due kamikaze che si sono fatte esplodere presso un campo di profughi a  Kolofata, nel nord del Camerun.

Il governatore della regione del Nord, Midjiyawa Bakari, ha riferito che le attentatrici erano due bambine e che almeno 15 feriti sono stati trasportati all’ospedale di Mora. Ad avviso di Bakari, l’attacco sarebbe stato causato da Boko Haram, il gruppo terroristico nigeriano che ha effettuato diversi attentati e rapimenti in Camerun e che sta portando avanti una campagna militare nell’area intorno al lago Chad. Negli ultimi anni, il nord del paese africano è stato particolarmente colpito dalla violenza dei jihadisti, i quali hanno lanciato diverse offensive. A causa della furia di Boko Haram, i rifugiati nigeriani sono stati costretti a oltrepassare i confini del Camerun e molti dei residenti locali sono stati forzati ad abbandonare le proprie abitazioni. Un simile attacco a Kolofata, nel settembre 2015, ha causato la morte di 9 persone.

Il governo locale ha schierato centinaia di truppe nell’area per cercare di limitare la violenza. Boko Haram, dal 2009, semina violenza e morte in Africa. Circa 20.000 persone sono state uccise dai fondamentalisti soltanto in Nigeria, mentre le violenze, gli stupri e i sequestri perpetrati dal gruppo nel corso degli ultimi anni sono stati innumerevoli. I rapimenti, in particolare, sono una pratica molto utilizzata dai terroristi, basti ricordare il sequestro di 200 studentesse nell’aprile del 2014. Molte donne e bambine rapite vengono costrette dai miliziani a diventare kamizkaze, facendosi saltare in aria nei pressi di mercati e luoghi affollati. Nel 2015 Boko Haram controllava un’ampia area della Nigeria, ma pian piano i combattenti sono stati espulsi dal paese e costretti a ritirarsi nella foresta di Sambisa.

Bandiera Camerun. Fonte: Flickr

Bandiera Camerun. Fonte: Flickr

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.