Incontro tra Donald Trump e Papa Francesco al Vaticano

Pubblicato il 24 maggio 2017 alle 11:52 in USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Donald Trump, questa mattina, ha incontrato Papa Francesco al Vaticano, terza tappa del suo primo tour all’estero nelle vesti di presidente americano.

Dopo aver trascorso tre giorni a Riyad, dove il leader statunitense ha incontrato la famiglia reale saudita ed altri 50 leaders musulmani, Trump si è recato in Israele per colloquiare con il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, e il presidente della Palestinian Authority, Mahmoud Abbas.

L’incontro con il Pontefice ha avuto luogo presso il palazzo Apostolico, ed è stato descritto dalla CNN come il meeting più atteso tra due degli attori più intriganti del mondo: “il sant’uomo vestito di bianco che predica per i poveri, e l’uomo d’affari vestito di nero che incarna la stravaganza americana”. Il reverendo Antonio Spadaro, molto vicino al Papa, ha definito l’incontro “senza barriere”, protagoniste di una disputa avvenuta l’anno scorso. Francesco, in occasione di una manifestazione a favore della costruzione del muro al confine con il Messico, tanto voluta da Trump, aveva riferito che “le persone che pensano solo a costruire le barriere al posto di ponti non sono cristiane”. In reazione, Trump aveva definito tale commento “disonorevole”, affermando che il Papa era un simpatizzante del governo messicano. Nonostante ciò, la disputa non è continuata. Il Pontefice, tuttavia, in diverse occasioni ha continuato a condannare le retoriche simili a quelle di Trump, senza mai nominarlo apertamente. Recentemente, Francesco ha riferito che non avrebbe giudicato Trump prima del loro incontro e non avrebbe nemmeno tentato di fargli cambiare idea su determinate questioni politiche; piuttosto, il pontefice ha affermato che avrebbe cercato aree di comune accordo. Dall’altra parte, Trump ha reso noto che “sarebbe stato onorato di incontrare il papa e discutere con lui su come gli insegnamenti cristiani possono aiutare a mettere in mondo sulla giusta strada”.

Il consigliere per la sicurezza nazionale americano, H.R. McMaster ha riferito che l’agenda dell’incontro ha previsto diverse questioni, tra cui la libertà di religione e la cooperazione tra la Chiesa cattolica e le missioni umanitarie per combattere le persecuzioni religiose ed il traffico degli esseri umani. La figlia di Trump, Ivanka, incontrerà la comunità di Sant’Egidio per affrontare gli stessi argomenti.

Sono attesi i comunicati ufficiali del Vaticano e della Casa Bianca riguardo l’incontro tra il Pontefice e Trump.

Vaticano. Fonte: Wikimedia Commons

Vaticano. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Articoli correlati

Nigeria USA e Canada

Incontro Buhari-Trump: Nigeria e USA rafforzano i legami

Il presidente nigeriano, Muhammadu Buhari, ha incontrato Donald Trump a margine della 72esima riunione dell’Assemblea Generale dell’Onu, a New York. Si è trattato del primo meeting tra i due leader, i quali avevano colloquiato telefonicamente lo scorso febbraio

Iran Medio Oriente

L’Iran presenta un nuovo missile balistico

L’Iran ha svelato un nuovo missile balistico a lungo-raggio. La notizia giunge dopo lo scambio di battute tra Trump e Rouhani in merito all’accordo sul nucleare

Corea del Nord USA e Canada

Trump ordina l’aumento delle sanzioni economiche contro Pyongyang

Donald Trump ha ordinato l’inasprimento delle sanzioni economiche contro la Corea del Nord, per aumentare gli sforzi volti a isolare il regime di Kim Jong-un

Iran USA e Canada

Usa-Iran: parla Rex Tillerson

In seguito al discorso di Donald Trump all’Onu, il segretario di Stato americano, Rex Tillerson, ha incontrato il ministro degli Esteri iraniano, Javaad Zarif

USA e Canada

Il vero significato dell’intervento di Trump all’Onu

Con l’intervento alla 72esima riunione dell’Assemblea Generale dell’Onu, il 19 settembre, Donald Trump ha preso le distanze dalle posizioni del proprio predecessore, Barack Obama, segnando un grande cambiamento

USA e Canada

Primo giorno di Trump all’Onu: toni pacati e nessun confronto

Nel primo giorno della 72esima riunione dell’Assemblea Generale dell’Onu, Donald Trump ha sorpreso tutti, utilizzato toni pacati e evitando qualsiasi scontro con gli altri leader mondiali


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.