Juan Manuel Santos a Washington

Pubblicato il 23 maggio 2017 alle 6:07 in America Latina Colombia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Presidente della Colombia ribadisce a Washington la tradizionale alleanza tra Bogotà e gli Stati Uniti

Il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos. Fonte: elpolitico.com

Il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos. Fonte: elpolitico.com

La Colombia continuerà ad avere in Washington un alleato sicuro – con queste parole Juan Manuel Santos ha inaugurato la conferenza stampa congiunta con Donald Trump alla Casa Bianca. Da parte sua il Presidente americano ha ribadito l’intenzione di Washington a sostenere Bogotà nella lotta al narcotraffico, specialmente dopo che i dati dell’ultimo anno parlano di un aumento della produzione di coca.

Spero che il presidente Santos possa porre rimedio alla cosa quanto prima – ha affermato Trump, che ha confermato gli aiuti al processo di pace in Colombia per 450 milioni di dollari varati dalla precedente amministrazione democratica. Il Presidente statunitense ha definito “un modello” il processo di pace colombiano.

Santos ha sottolineato gli ottimi rapporti che intercorrono tra Colombia e Stati Uniti, ha voluto ringraziare il sostegno di Washington alle operazioni di sminamento in corso nelle zone più colpite dalla guerriglia ed ha invitato Trump a visitare Bogotà.

Interrogato sul muro che Trump intende costruire alla frontiera con il Messico, Santos ha affermato che la lotta al narcotraffico è efficace solo se le autorità dei diversi paesi collaborano, mentre il leader americano ha ribadito che il muro sarà un freno e un deterrente per i narcotrafficanti.

A Washington Santos si è riunito anche con il vicepresidente Pence e con rappresentanti democratici e repubblicani di entrambe le camere.

Gli Stati Uniti sono il primo partner commerciale della Colombia, rappresentano l’origine del 30% delle importazioni del paese latinoamericano e la destinazione del 28% delle esportazioni. In concreto Washington esporta in Colombia beni e servizi per 15,5 miliardi di dollari e ne importa per 10,4.

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.