Un bambino saudita e un lavoratore pakistano morti in un attacco nella provincia di Qatif

Pubblicato il 15 maggio 2017 alle 7:23 in Arabia Saudita Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro degli interni saudita ha reso noto che, il 12 maggio, un bambino saudita e un uomo pakistano sono stati uccisi da alcuni terroristi nei pressi del distretto di al-Masourah, nella città di Al-Awamiyah, provincia di Qatif.

Il maggiore generale Mansour Al-Turki, portavoce delle forze di sicurezza saudite, ha riferito al Ministero degli Interni che le persone uccise stavano lavorando ad un progetto di sviluppo, quando un gruppo di uomini armati ha colpito i macchinari da lavoro. “I lavoratori sono stati uccisi da alcuni terroristi che operano nella zona e che mirano a ostacolare i progetti locali”, ha spiegato Al-Turki, il quale ha aggiunto che le forze di sicurezza hanno lanciato un’operazione per rintracciare i terroristi e si assicurare che i lavori vengano portati a termine senza ulteriori difficoltà.

Le vittime sono state un bambino saudita di 2 anni ed un lavoratore pakistano; i feriti ammontano a 10, di cui 4 agenti di sicurezza. Al-Turki ha chiesto ai cittadini locali di collaborare con la polizia nella ricerca dei terroristi, mentre il Ministero degli Interni saudita ha esortato gli assalitori a costituirsi. Tali terroristi vogliono interrompere i progetti di lavoro in corso nella provincia per proteggere le loro attività illecite e mantenere la situazione attuale che permette loro di continuare indisturbati il traffico di droghe e armi. Nel distretto di al-Mousarah vivono circa 1,450 persone in 488 case, le quali vengono costantemente minacciate dai terroristi.

Il quotidiano locale Saudi Gazette ha riportato che il governo saudita è determinato a liberare la zona dalle minacce. A tale fine, un alto numero di agenti di sicurezza sono stati posizionati nelle vicinanze del sito di lavoro a al-Mousarah, per permettere ai cittadini di continuare il progetto di sviluppo senza ulteriori interruzioni. Intanto, il comune di Qatif sta demolendo tutti gli edifici abbandonati della zona che spesso vengono utilizzati dai terroristi come nascondigli.

Qatif, Arabia Saudita. Fonte: Flickr

Qatif, Arabia Saudita. Fonte: Flickr

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.