Somalia: almeno 6 persone sono morte negli scontri tra i clan

Pubblicato il 15 maggio 2017 alle 6:03 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Sabato 13 maggio, almeno 6 persone sono state uccise e nove sono rimaste ferite negli scontri tra clan rivali nella Somalia centrale.

L’agenzia di stampa Allafrica ha rivelato che i miliziani appartenenti al “Air” e “Duduble sub-clans” hanno iniziato a fronteggiarsi nella mattinata di sabato nel villaggio di Labi-Aano, a 45 km a est di Dhuusamareeb. La lotta è cominciata a causa di una vendetta dei clan. “Fino ad ora sappiamo che sei persone sono morte durante le ostilità tra i gruppi e più di nove sono rimaste ferite“, ha riferito il governatore della regione, Galgudud Mohami Ali Ilmi, al servizio somalo di VOA per telefono. “La situazione è ancora piuttosto tesa. Ci potrebbero essere ulteriori scontri in quanto nei villaggi vicini ci si sta preparando per una vera e propria guerra“, ha detto.

Hassan Ali Omar, un anziano della regione, ha dichiarato che la scintilla che ha fatto esplodere le ostilità ha a che fare con delle proprietà. “Non è la prima volta che si scontrano. Ci dispiace che alcune persone sono rimaste uccise”, ha dichiarato Omar.

Il governo centrale somalo crollò nel 1991 a causa della guerra civile, tuttora in corso. Il conflitto nacque dalla resistenza nei confronti del regime di Siad Barre, portata avanti durante gli anni ’80. Nel 1988-90 le forze armate somale ingaggiarono scontri con diversi gruppi ribelli, tra i quali il Congresso della Somalia Unita, il Movimento Nazionale Somalo (nel Somaliland) e il Fronte Democratico di Salvezza Somalo (nel Puntland). Nel 1991, i clan ed i gruppi armati ribelli rovesciarono il regime di Barre; il successivo vuoto di potere portò ad una lotta tra i vari clan. Il conflitto indusse le Nazioni Unite ad organizzare una missione di peace-keeping a metà anni ’90. Nel 2000 venne insediato il Governo nazionale di transizione (GNT), seguito dal Governo federale di transizione nel 2004 (GFT).

Mappa della Somalia. Fonte: Wikimedia Commons

Mappa della Somalia. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.