Londra ha ospitato la conferenza internazionale sulla Somalia

Pubblicato il 13 maggio 2017 alle 6:03 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Si è aperta giovedì 11 maggio la conferenza internazionale sulla Somalia a Londra, la capitale del Regno Unito (UK). Tale vertice è stato organizzato sotto gli auspici del Regno Unito e delle Nazioni Unite che intendono impegnarsi per alleviare le difficoltà del paese.

Il governo federale somalo guidato dal presidente Mohamed Abdulahi Mohamed, detto Farmajo e il premier britannico, Theresa May, hanno inaugurato la conferenza internazionale di Londra. All’evento erano presenti i rappresentanti di 40 nazioni, i leader provenienti da tutta l’Africa orientale e altri partner chiave, insieme a figure di spicco degli organismi internazionali.

Durante il suo discorso, il presidente Farmajo ha sottolineato che il suo governo accoglie volentieri gli aiuti provenienti dai paesi partner. “In passato si sono tenuti molti vertici per discutere della Somalia, tuttavia l’incontro di oggi a Londra è diverso. Vi posso assicurare che la Somalia non farà mai un passo indietro”.

Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, ha richiamato l’attenzione sulle operazioni congiunte messe in atto per sconfiggere al-Shabaab e sostenere la missione dell’Unione Africana in Somalia (AMISOM), nei prossimi due anni.

Inoltre, i principali partner hanno riaffermato il loro impegno a sostegno di una riforma politica e del buon governo, al fine di aiutare lo Stato somalo a costruire una nazione più inclusiva e democratico.

La conferenza di due giorni è stata impostata in modo da focalizzarsi su temi specifici, quali migliorare la sicurezza, ricompattare gli sforzi nazionali e prevenire il ritorno dei conflitti in tutto il paese.

I Leader somali hanno chiesto ai partner internazionali di togliere l’embargo sulle armi così da permettere la ricostituzione effettiva dell’esercito.

Mappa della Somalia. Fonte: Wikimedia Commons

Mappa della Somalia. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Articoli correlati

Nigeria USA e Canada

Incontro Buhari-Trump: Nigeria e USA rafforzano i legami

Il presidente nigeriano, Muhammadu Buhari, ha incontrato Donald Trump a margine della 72esima riunione dell’Assemblea Generale dell’Onu, a New York. Si è trattato del primo meeting tra i due leader, i quali avevano colloquiato telefonicamente lo scorso febbraio

Europa Yemen

Italia: 1 milione di euro allo Yemen per combattere la malnutrizione dei bambini

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, ha annunciato che l’Italia donerà più di un milione di euro allo Yemen, per aiutarlo a combattere la malnutrizione dei bambini

Africa Camerun

Camerun: giornalisti come terroristi

Secondo quanto riferito da alcuni osservatori internazionali, le autorità del Camerun stanno applicando la legge anti-terrorismo per arrestare e minacciare i giornalisti, creando un clima di paura in tutto il Paese

Afghanistan Asia

L’Afghanistan guarda al Pakistan

Alcuni ufficiali afghani sono convinti che il Pakistan possa trasformarsi in un buon alleato regionale, attraverso l’adozione di un nuovo approccio verso l’Afghanistan

Africa Sud Sudan

Sud Sudan: forze leali all’ex vice presidente attaccano forze governative

Combattenti leali all’ex vice presidente del Sud Sudan, Riek Machar, hanno attaccato le forze governative nello Stato di Unità, uccidendo 25 persone, tra cui alcuni civili e donne. Tale territorio è ricco di risorse petrolifere, che sono state abbandonate per via dei continui scontri

Europa

Attentato alla metro di Londra: arrestato il sesto sospettato

Ammontano a 6 gli individui trattenuti dalla polizia sospettati di essere legati all’esplosione nella metro di Londra del 15 settembre


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.