Ministro degli Esteri libico dichiara: “Khalifa Haftar è il comandante dell’esercito nazionale”

Pubblicato il 10 maggio 2017 alle 7:23 in Africa Libia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministro degli Esteri della Libia ha dichiarato che Khalifa Haftar è stato nominato comandante dell’esercito nazionale libico, a patto che riconosca il Governo di Accordo Nazionale (GNA) come unica autorità.

Il Ministro degli Esteri libico, Mohamed Siala, vuole nominare Khalifa Haftar, il capo dell’autoproclamato esercito libico nazionale, Libyan National Army (LNA), come capo dell’esercito del paese solo se lui accetterà di riconoscere il Governo di Accordo Nazionale (GNA), capeggiato da Fayez al-Seraj e sostenuto dalle Nazioni Unite, come unica autorità legittima.

In una conferenza stampa in Algeria, lunedì 8 maggio, Siala, ministro degli esteri del GNA, ha dichiarato che “Haftar è il comandante in capo dell’esercito libico”, aggiungendo che Haftar dovrà prima riconoscere il governo di Tripoli come unica autorità libica.

La conferenza in Algeria ha visto la partecipazione di Adbelkader Messahel, il Ministro algerino degli Affari del Maghreb, dell’Unione Africana e della Lega Araba e l’inviato ONU in Libia, Martin Kobler.

La nomina di Haftar come capo dell’esercito libico è stata dichiarata una settimana dopo l’incontro tra Haftar e Serraj avvenuto il primo maggio ad Abu Dhabi per trovare una soluzione alla crisi libica.

Secondo le fonti di Al-Jazeera, la nomina del generale Haftar è stata accolta con sospetto dalla popolazione. Mahmoud Abdelwahed, inviato a Tripoli, ha dichiarato che: “Molte persone sono sorprese e arrabbiate per la nomina come comandante in capo dell’esercito nazionale libico, da parte del GNA, di un generale le cui forze armate hanno commesso atrocità nella città di Benghazi e gli aerei hanno razziato i porti di tutta la Libia… c’è una contraddizione insita poiché Haftar stesso non riconosce il governo sostenuto dalle Nazioni Unite”.

Haftar è una figura controversa. È stato duramente criticato per l’eccessivo uso della forza, tuttavia è stato onorato per aver riportato l’ordine nel paese. Nel maggio 2014, Haftar ha lanciato l’Operazione Dignità, una dichiarazione di guerra contro i gruppi armati attivi a Bengasi e nell’est del paese.

Da circa 4 mesi la comunità internazionale ha spinto per far incontrare Haftar e Serraj per dialogare sulla pace in Libia e per l’implementazione degli accordi di Skhirat stipulati nel 2015 che hanno portato alla creazione del Governo di Accordo Nazionale (GNA). La visita ad Abu Dhabi aveva lo scopo di trovare un compromesso sul futuro politico della Libia. Dalle dichiarazioni espresse del Generale Haftar dopo l’incontro, si comprende l’intenzione di continuare la propria battaglia contro il terrorismo. Mentre, dall’altra parte, le dichiarazioni di Serraj sembrano essere più orientate alla cooperazione tra i due eserciti.

Generale Khalifa Haftar. Fonte: en.libyaschannel.com

Generale Khalifa Haftar. Fonte: en.libyaschannel.com

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.