Afghanistan, l’Isis rivendica attacco a Kabul

Pubblicato il 4 maggio 2017 alle 7:04 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Isis ha rivendicato un attentato suicida nella capitale dell’Afghanistan, Kabul, che ha ucciso 8 civili. L’attacco era ai danni di un convoglio di veicoli con a bordo personale armato della NATO.

L’esplosione ha colpito il convoglio nelle prime ore del mattino del 3 maggio in una zona molto frequentata di Kabul. Gli ufficiali sanitari intervenuti hanno stilato il bilancio delle vittime: 8 morti e 25 feriti tra i civili e diversi veicoli che si trovavano in prossimità del convoglio distrutti o seriamente danneggiati.

Un portavoce della missione NATO in Afghanistan a guida statunitense, il capitano della marina USA Bill Salvin ha dichiarato che 3 ufficiali degli Stati Uniti sono stati feriti durante l’attentato. I veicoli NATO, progettati per resistere ad esplosioni anche più forti, sono riusciti a tornare alla base autonomamente, secondo le dichiarazioni del capitano Salvin.

L’Isis ha rivendicato la responsabilità dell’attentato in una dichiarazione diffusa dalla sua agenzia di stampa nota come Amaq. Il comunicato afferma che un militante suicida ha fatto detonare un’automobile piena di esplosivo al passaggio del convoglio in prossimità dell’Ambasciata Americana.

Il nucleo dell’Isis stazionato in Afghanistan, noto come Isis-K, opera per lo più nella estesa provincia di Nangarhar, al confine con il Pakistan, tuttavia ha frequentemente rivendicato attentati suicidi a Kabul.

L’attentato giunge il giorno successivo alle dichiarazioni del Pentagono in merito alla possibilità e volontà di annientare la filiale afghana dell’Isis entro la fine del 2017. Dall’inizio dell’anno, le forze statunitensi hanno scagliato la “madre di tutte le bombe” – la GBU-43, il più grande ordigno non-nucleare in dotazione all’esercito degli Stati Uniti – su un rifugio dei miliziani dell’Isis e sono riuscite ad uccidere uno dei capi del gruppo.

Forze Nato in Afghanistan, Fonte: US Defence Department

Forze Nato in Afghanistan, Fonte: US Defence Department

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.