Auto carica di esplosivo ha colpito un convoglio militare in Nigeria

Pubblicato il 30 aprile 2017 alle 6:23 in Africa Nigeria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un kamikaze in un veicolo pieno di esplosivo si è fatto esplodere vicino un convoglio militare nel nord-est della Nigeria, giovedì 27 aprile, uccidendo 5 soldati e ferendone altri 40.

Due ufficiali dell’esercito hanno dichiarato che gli attentatori sembrano essere fedeli alla fazione di Boko Haram capeggiata da Abu Musab al-Barnawi, attiva nella regione del Lago Chad nel nord della Nigeria.

Durante l’attentato il convoglio stava conducendo delle operazioni di sdoganamento tra Yobe e lo stato del Borno quando un terrorista a bordo di un’auto carica di esplosivo ha speronato il convoglio militare. 5 persone hanno perso la vita e 40 persone sono rimaste ferite.

In un episodio separato circa 15 uomini armati, sospettati di essere legati all’organizzazione terroristica Boko Haram, sono stati fucilati durante una sparatoria con la polizia nella foresta Sambisa situata nel nord del paese.

Negli ultimi mesi c’è stato un aumento di attentati terroristici nei confronti del personale militare e di polizia a causa della campagna anti-terrorismo che le autorità stanno conducendo da circa 8 anni contro Boko Haram.

Una forza multinazionale composta da soldati nazionali e dei paesi confinanti con la Nigeria hanno condotto un’operazione per cacciare Boko Haram dai villaggi e dalle città del nord-est della Nigeria. Tuttavia attentati isolati continuano.

Nel dicembre 2016, il Presidente della Nigeria Muhammadu Buhari ha dichiarato di aver catturato “l’ultima” roccaforte dell’organizzazione terroristica nella foresta Sambisa. Da allora il gruppo si è diviso in due fazioni. Una capeggiata da Abubakr Shekau ancora presente della foresta Sambisa. L’altra, con a capo Abu Musab al-Barnawi, è attiva nella regione del Lago Chad e ha dichiarato la propria affiliazione all’ISIS.

Dall’inizio del conflitto nel 2009, circa 20.000 persone sono state uccise e 2.6 milioni sono state forzate a lasciare le proprie case.

Città nigeriana devastata dagli attacchi di Boko Haram. Fonte: Flickr (maggio 2014)

Città nigeriana devastata dagli attacchi di Boko Haram. Fonte: Flickr (maggio 2014)

di Redazione

Articoli correlati

Nigeria USA e Canada

Incontro Buhari-Trump: Nigeria e USA rafforzano i legami

Il presidente nigeriano, Muhammadu Buhari, ha incontrato Donald Trump a margine della 72esima riunione dell’Assemblea Generale dell’Onu, a New York. Si è trattato del primo meeting tra i due leader, i quali avevano colloquiato telefonicamente lo scorso febbraio

Europa

Attentato alla metro di Londra: arrestato il sesto sospettato

Ammontano a 6 gli individui trattenuti dalla polizia sospettati di essere legati all’esplosione nella metro di Londra del 15 settembre

Medio Oriente Siria

Hayat Tahrir al-Sham sta conquistando la provincia di Idlib

Mentre l’ISIS sta progressivamente perdendo terreno nei principali centri urbani in Siria, quali Raqqa e Deir Ezzor, la branca di al-Qaeda, Hayat Tahrir al-Sham (HTS), si sta impadronendo di vaste porzioni di territorio nel nord-ovest del Paese, nella provincia di Idlib

Africa Nigeria

Doppio attacco suicida nel nord-est della Nigeria: almeno 15 morti

Due donne si sono fatte esplodere nel villaggio di Mashalari, nell’area di Kodunga, a circa 40 chilometri da Maiduguri, uccidendo almeno 15 persone e ferendone altre 43

Approfondimenti Ciad

IL CIAD E IL TERRORISMO

Secondo quanto riportato dal governo americano, nel 2016, il Ciad ha intensificato i propri sforzi per migliorare le operazioni anti-terrorismo ma, a causa del peggioramento della crisi finanziaria, le autorità ciadiane hanno riscontrato grosse difficoltà, persino nei pagamenti dei salari alla polizia e ai soldati

Africa Somalia

AL-SHABAAB ASSALTA UNA BASE MILITARE AL CONFINE CON IL KENYA

Il gruppo terroristico somalo al-Shabaab ha assalito Balad Hawo, una cittadina al confine con il Kenya, dove un’autobomba è esplosa nei pressi della base militare presente nella zona


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.