Etiopia e Giappone discutono dei loro rapporti commerciali

Pubblicato il 28 aprile 2017 alle 6:03 in Africa Etiopia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Martedì 25 aprile si è aperto a Tokyo un forum Etiopia-Giappone per discutere sulla creazione di una nuova rete di cooperazione tra le due comunità.

Il forum organizzato dall’ambasciata dell’Etiope in Giappone con la collaborazione della Japan External Trade Organization (JETRO) ha presentato i vantaggi di investire nell’industria manifatturiera emergente dell’Etiopia, i  servizi di sostegno alle imprese e ha sottolineando il vantaggioso dialogo presente tra Etiopia e Giappone e le sue attività a servizio delle imprese e degli investitori giapponesi in Etiopia.

Il ministro dell’industria dell’Etiopia, Ato Ahmed Abtew, ha ribadito che il Giappone è un significativo partner di cooperazione nel dialogo politico, nello sviluppo della ricerca e per sostenere un programma per la trasformazione strutturale dell’economia etiopica. Il ministro ha anche evidenziato l’esigenza dell’Etiopia di trasformarsi in un importante industria manifatturiera.

Il ministro ha suggerito che questa partnership strategica di cooperazione porti  verso nuove frontiere di collaborazione pratica in settori quali l’industria manifatturiera, al fine di aiutare l’Etiopia ad acquisire maggiore  esperienza. Ahmed ha infine ribadito la necessità di intrattenere rapporti con le aziende giapponesi nel commercio e negli investimenti che portino benefici a tutte le parti e che garantiscano il successo delle aziende giapponesi nel loro sforzo di rendendo l’Etiopia il principale centro di produzione in Africa.

Le relazioni diplomatiche tra Etiopia e Giappone sono cominciate nel 1930 dopo aver  firmato un Trattato di Amicizia e Commercio.

Tokyo, capitale del Giappone. Fonte: Pixabay

Tokyo, capitale del Giappone. Fonte: Pixabay

di Redazione

Articoli correlati

Africa Etiopia

Etiopia: scontri nell’est del Paese hanno prodotto 50,000 sfollati

Gli scontri nell’est dell’Etiopia, ai confini tra la regione di Oromia e di Somali, hanno prodotto circa 50,000 sfollati, i quali sono stati costretti ad abbandonare le proprie case per sottrarsi alle violenze che, nel corso della settimana passata, hanno causato la morte di almeno 50 persone

Immigrazione Niger

Niger: i cacciatori di migranti dell’Europa

Il Niger è sempre stato un Paese di transito per i flussi migratori provenienti dall’Africa occidentale e diretti verso la Libia e l’Algeria. In particolare, l’instabilità politica, sociale ed economica che caratterizza il Paese africano da quasi sessant’anni ha contribuito favorire le attività dei trafficanti di esseri umani

Africa Libia

Libia: chiuso un condotto per il trasporto del petrolio verso Tripoli

Un gruppo armato ha chiuso un condotto di una stazione petrolifera che trasporta il carburante dal porto di Zawiya verso Tripoli, fermando in tal modo il pompaggio di carburante verso la capitale

Africa Egitto

Egitto: Al-Sisi incontra Netanyahu e Abbas

Il presidente egiziano, Abdel Fattah Al-Sisi, ha incontrato il Primo Ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, e il presidente palestinese, Mahmoud Abbas, in due incontri separati a New York per discutere i modi per rilanciare il processo di pace in Medio Oriente

Europa Libia

Operazione Sophia: 83 ufficiali della marina libica giunti in Italia

83 ufficiali della Guardia Costiera libica sono giunti in Italia per ricevere un corso di addestramento nell’ambito dell’EUNAVFOR Med Operazione Sophia

Africa Nigeria

Doppio attacco suicida nel nord-est della Nigeria: almeno 15 morti

Due donne si sono fatte esplodere nel villaggio di Mashalari, nell’area di Kodunga, a circa 40 chilometri da Maiduguri, uccidendo almeno 15 persone e ferendone altre 43


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.