Usa e Australia: Trump incontrerà Turnbull

Pubblicato il 27 aprile 2017 alle 9:36 in Asia Australia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il primo ministro dell’Australia incontrerà il presidente degli Stati Uniti a New York il 4 maggio, sarà un passo importante per rinsaldare i rapporti bilaterali.

Donald Trump incontrerà Malcolm Turnbull, il PM dell’Australia al USS Intrapid Museum di New York, in occasionedella commemorazone del 75esimo anniversario della Battaglia del Mar del Corallo avvenuta durante la Seconda Guerra Mondiale. Si tratta di una battaglia avvenuta dal 4 all’8 maggio del 1942 in cui le forze alleate di Usa e Australia si sono scontrate con l’armata dell’impero del Giappone.

“L’Australia e gli Stati Uniti sono alleati di vecchia data”, ha dichiarato Turnbull in un comunicato, dopo essersi definito felice dell’invito di Trump, “la nostra alleanza è stata forgiata nel corso dei decenni, in periodi di guerra e di pace e ci ha permesso di assicurare la libertà, la pace e la sicurezza dei nostri due paesi e del mondo intero”, ha continuato Turnbull.

L’incontro sarà il primo contatto diretto tra i due leader, dopo la telefonata del gennaio 2017, subito dopo il giuramento di Trump, che ha minato la duratura alleanza tra Usa e Australia. La prima telefonata tra Trump e Turnbull non si era svolta nel migliore dei modi, con il neo presidente che ha deciso di tagliare corto dopo aver saputo che esisteva un accordo – raggiunto con Obama – secondo cui gli Usa avrebbero accolto dei rifugiati provenienti dai centri di detenzione australiani. Trump ha poi definito l’accordo “stupido” e ha manifestato la sua disapprovazione in un tweet. Le parole del nuovo presidente degli Stati Uniti hanno tracciato un punto interrogativo sulla sua volontà di impegnarsi nell’alleanza con l’Australia. Durante la sua visita in Australia, il vice presidente Mike Pence ha riaffermato la volontà degli Usa di accogliere i rifugiati, in un tentativo di appianare le divergenze.

Anche la decisione di Trump di uscire dal Partenariato Transpacifico (TPP), a pochi giorni dalla sua entrata in carica, ha destabilizzato i rapporti con Canberra. L’accordo avrebbe significato un maggiore accesso al mercato statunitense e a quelli regionali del pacifico per le aziende australiane. L’Australia, da allora, ha intrapreso una via di lento avvicinamento e di rafforzamento dei legami con la Cina di Xi Jinping e di allontanamento dell’alleato storico d’oltreoceano.

Bandiera dell’Australia. Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Articoli correlati

Asia Corea del Nord

Corea del Nord: Cina e Russia chiedono risoluzione pacifica

I ministri degli esteri di Cina e Russia si sono incontrati a New York e hanno richiesto una risoluzione pacifica della questione nordcoreana

Asia Myanmar

Malesia: Myanmar è la nuova meta per il jihad

L’Isis si aggiunge ad Al Qaeda nella chiamata alle armi per i musulmani perché difendano l’etnia minoritaria Rohingya di fede islamica perseguitata in Myanmar

Afghanistan Asia

Le autorità afghane vorrebbero addestrare e armare 20,000 civili

Le autorità afghane stanno valutando la possibilità di addestrare e armare 20,000 civili per aumentare le operazioni contro i talebani e l’ISIS

Asia Myanmar

Myanmar: Aung San Suu-kyi chiede aiuto per i Rohingya

La leader del Myanmar ha parlato per la prima volta della crisi umanitaria dei Rohingya e chiesto l’aiuto della comunità internazionale

Asia Corea del Sud

Corea: esercitazione aerea tra USA e Corea del Sud

La Corea del Sud e gli Usa hanno avviato un’esercitazione aerea congiunta sul cielo coreano, mentre Cina e Russia hanno avviato gli esercizi navali bilaterali

Asia Cina

Cina: colloquio telefonico Trump-Xi Jinping su Corea del Nord

Trump e Xi Jinping hanno avuto un colloquio telefonico, secondo la Casa Bianca si sarebbero accordati per massimizzare la pressione su Pyongyang, nessun riferimento a tale accordo sui media cinesi


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.