Nave da guerra italiana arriva nel porto di Mina Salman, in Bahrein

Pubblicato il 24 aprile 2017 alle 9:12 in Bahrein Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Una nave da guerra italiana, la ITS Carabiniere, è giunta, ieri, nel porto di Mina Salman, in Bahrein, dove rimarrà fino al 26 aprile.

La visita dell’imbarcazione fa parte del dispiegamento delle forze italiane in Medio Oriente e, nel corso della sua permanenza nel paese del Golfo, la ITS Carabiniere parteciperà ad alcune esercitazioni con la marina locale. Francesco Pagnotta, Comandante ufficiale della nave italiana, ha riferito che “l’Italia vuole aumentare la propria presenza in Bahrein attraverso l’invio di imbarcazioni”. La ITS Carabiniere, la quale è salpata dalle acque italiane nel dicembre 2016, faceva parte di una flotta internazionale stanziata nel Golfo di Aden che combatteva la pirateria internazionale. La nave italiana dovrebbe rientrare in patria nel mese di giugno.

Vogliamo partecipare anche ad operazioni per eliminare la pirateria”, ha spiegato Pagnotta, aggiungendo che l’Italia mira ad aumentare la cooperazione con il Bahrein e che, con tale mossa, vuole supportare i paesi del Gulf Cooperation Council (GCC) a preservare la sicurezza marittima. Pagnotta, in questi giorni, incontrerà alcuni ufficiali della marina del Bahrein, con i quali discuterà sulle esercitazioni navali congiunte.

L’Italia sta formando alcuni studenti del Bahrein presso diverse accademie navali italiane. Il Comandante della ITS Carabiniere ha sottolineato il fatto che gli obiettivi di Roma sono l’instaurazione di forti relazioni diplomatiche navali con partners trans-regionali. A tal riguardo, Pagnotta ha spiegato che le campagne navali del sud-est asiatico e dell’Australia, partite dall’Italia il 20 dicembre 2016, riflettono la visione internazionale del proprio Stato.

I legami tra l’Italia ed il Bahrein si sono rafforzati nel 2002, da quando Manama ha introdotto alcune riforme politiche ed economiche che hanno dato vita all’attuale regime monarchico costituzionale. Da quell’anno, i due paesi intrattengono relazioni diplomatiche, grazie all’apertura dell’ambasciata italiana a Manama, e hanno avviato relazioni più intense, promuovendo incontri bilaterali, insieme ad una maggiore cooperazione negli ambiti multilaterali. I rapporti economici e commerciali sono in costante crescita. Nel luglio 2008, si è svolta la prima visita ufficiale del re Hamad bin Isa Al Khalifa in Italia, la quale ha favorito un ulteriore sviluppo delle relazioni tra Roma e Manama.

Porto di Mina Salman, Bahrein. Fonte: Wikimedia Commons

Porto di Mina Salman, Bahrein. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.