Federica Mogherini in visita a Pechino incontra Li Keqiang

Pubblicato il 19 aprile 2017 alle 16:10 in Asia Cina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il premier della Cina, Li Keqiang, ha ricevuto a Pechino Federica Mogherini, Vice Presidente della Commissione Europea e Alto Rappresentante dell’Unione per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza Comune.

I colloqui bilaterali tra Li Keqiang e Federica Mogherini si sono svolti nel quartier generale del governo cinese a Zhongnanhai, martedì 18 aprile. Il premier cinese ha valutato positivamente lo sviluppo dei rapporti bilaterali tra Cina e Unione Europea, affermando che questo è molto significativo soprattutto di fronte ai grandi cambiamenti a livello globale e alle tendenze, sempre maggiori, verso la de-globalizzazione e il protezionismo. La Cina e l’Unione Europea sono due grandi potenze mondiali che rispettano la costituzione e i principi delle Nazioni Unite al fine di tutelare la pace e la stabilità internazionale. Le due parti svolgono un ruolo molto attivo e fondamentale nel fronteggiare la sfida della globalizzazione e nel promuovere una riforma del sistema di governance mondiale, ha dichiarato Li Keqiang. “La Cina attribuisce una grande importanza allo sviluppo dei rapporti con l’UE, ne sostiene il processo di integrazione e auspica che lo spirito di cooperazione possa condurre a una prosperità durevole per le due parti”, ha continuato il premier.

La Cina apprezza l’atteggiamento responsabile dell’Unione nei confronti dell’ordine internazionale ed è pronta – sulla base del rispetto reciproco e del principio di trattamento paritario – a impegnarsi di concerto con l’UE per avviare nuove forme di cooperazione. Queste nuove vie dovrebbero comprendere, secondo Li Keqiang, i negoziati bilaterali per gli investimenti e l’analisi per la creazione di un’area di libero scambio. Il leader di Pechino ha anche auspicato la risoluzione di eventuali divergenze attraverso il dialogo e la promozione di un rapporto che si basi sui principi dell’ordine internazionale.

Federica Mogherini – in visita di una settimana in India, Cina e Russia – durante l’incontro con il primo ministro Li Keqiang ha ribadito l’importanza e la responsabilità condivisa dell’Unione Europea e della Cina per fronteggiare le grandi sfide internazionali come il terrorismo e il mutamento climatico e per promuovere insieme la pace. L’Unione Europea, ha continuato l’Alto Rappresentante, vuole preservare il multilateralismo del sistema internazionale e auspica un ulteriore miglioramento della cooperazione con la Cina.

La visita della Mogherini in Oriente è iniziata a Pechino, dove ha co-presieduto la settima edizione del Dialogo Strategico Cina-EU che verrà seguito da un vertice bilaterale a Bruxelles. L’Alto rappresentante ha incontrato, oltre al premier Li Keqiang, anche il Ministro degli Esteri Wang Yi, quello alla difesa, Chang Wanquan e il Consigliere Yang Jiechi. A partire da venerdì 21 aprile, l’Alto Rappresentante si sposterà in India dove incontrerà la sua controparte, Sushma Swaraj per preparare insieme il 14esimo vertice EU-India che si terrà quest’anno a New Delhi. La visita ufficiale terminerà a Mosca e sarà la prima visita della Mogherini in Russia in qualità di Alto Rappresentante dell’UE. La Mogherini incontrerà il Ministro degli Esteri, Sergei Lavrov con il quale si aspetta di discutere dei rapporti bilaterali e della attuali criticità che essi presentano.

Consultazione delle fonti cinesi e redazione a cura di Ilaria Tipà

Bandiera di Cina e Unione Europea, Fonte: 4th Media

Bandiera di Cina e Unione Europea, Fonte: 4th Media

di Redazione

Articoli correlati

America Latina Venezuela

CASO TINTORI: IL VENEZUELA PROTESTA CON I PAESI UE

Il Ministro degli esteri venezuelano ha inviato una protesta ufficiale alle rappresentanze diplomatiche dei paesi UE accreditate a Caracas, che avevano protestato per le restrizioni imposte all’oppositrice Lilian Tintori

America Latina Venezuela

Venezuela: il Portogallo blocca le sanzioni UE

La delegazione dell’Unione Europea a Caracas rende noto che 27 paesi su 28 sono pronti ad accogliere la richiesta spagnola di sanzioni contro Maduro, Lisbona contraria

Medio Oriente Turchia

Parlamento Europeo vuole bloccare i colloqui di accesso della Turchia

Giovedì 6 luglio, il Parlamento Europeo ha ordinato la sospensione dei negoziati di accesso all’Unione Europea della Turchia, in vista dell’espansione dei poteri del presidente Recep Tayyip Erdogan, in linea col la vittoria del “Sì” al referendum costituzionale dello scorso 16 aprile

Europa

Immigrazione: UE firma accordo per contrastare le cause dell’immigrazione

Il Consiglio europeo ed il Parlamento europeo hanno firmato un accordo dal valore di 3,3 miliardi di euro, per contrastare le cause dell’immigrazione, attraverso la mobilizzazione di investimenti privati nei paesi di origine dei migranti

Europa

Cipro: riprende il negoziato a Ginevra

Il presidente Anastasiadis e il leader turco-cipriota Akinci sono a Ginevra per “l’ultimo negoziato” che dovrebbe portare alla riunificazione dell’isola divisa dal 1974

America Latina Venezuela

Il Presidente dell’Assemblea Nazionale del Venezuela al Parlamento Europeo

Julio Borges, leader dell’opposizione a Nicolás Maduro, ha incontrato il Presidente dell’europarlamento Antonio Tajani ed ha denunciato la situazione in Venezuela; nei prossimi giorni Borges si recherà a Roma e a Madrid


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.