Jet del Giappone intensificano controlli sul Mar Cinese Orientale

Pubblicato il 13 aprile 2017 alle 15:24 in Asia Giappone

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’aeronautica del Giappone ha inviato un numero record di jet da guerra in missione di ricognizione per l’individuazione di aerei stranieri dall’inizio dell’anno, secondo i dati diffusi dal governo del Giappone. Si tratta di un’attività in risposta all’incrementata operatività dell’esercito cinese nell’area del Mar Cinese Orientale.

Il Giappone teme che la Cina stia cercando di mettere in difficoltà la sua difesa aerea. Secondo Tokyo, Pechino mirerebbe ad ampliare la sua influenza militare sul Mar Cinese Orientale e sul Pacifico occidentale, dove il Giappone controlla un gruppo di isole al sud, a 1400 km da Taiwan.

“Recentemente abbiamo osservato diversi aerei cinesi operativi nella zona meridionale, ciò significa che si stanno avvicinando all’isola principale di Okinawa e alle altre parti dell’arcipelago”, ha dichiarato il comandante capo dell’esercito del Giappone, l’ammiraglio Katsutoshi Kawano, durante un briefing a Tokyo.

Okinawa è la zona in cui le forze della marina degli Stati Uniti in Giappone sono stanziate, vi sono più di 50mila soldati statunitensi.

I jet del Giappone hanno sorvolato la zona di difesa aere del paese 1168 volte negli ultimi 12 mesi, rispetto alle 873 volte dell’anno precedente. Ci sono stati 851 incontri con arei dell’aeronautica di Pechino, un incremento di 280 volte rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Mentre la difesa aerea concentra l’attenzione sugli aerei cinesi che si avvicinano al Mar Cinese Orientale, la marina del Giappone si sta unendo all’unità navale degli Stati Uniti guidata dalla portaerei Carl Vinson che è diretta, su ordine del presidente Trump, nelle acque limitrofe alle coste della penisola coreana.

Bandiera giapponese. Fonte: Wikipedia.

Bandiera giapponese. Fonte: Wikipedia.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.