Questione Sahara Occidentale: Guterres rilancia i negoziati

Pubblicato il 12 aprile 2017 alle 6:52 in Africa Marocco

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha proposto di aprire una nuova fase nei dialoghi tra il Marocco e il Fronte Polisario riguardo la disputa del Sahara Occidentale.

La richiesta dell’ONU è avvenuta dopo mesi di tensione nel Sahara Occidentale, territorio conteso tra il Marocco, che dichiara essere sotto la sua autorità, e il Fronte Polisario, movimento indipendentista che lotta per indire il referendum per il diritto di autodeterminazione dei popoli.

Antonio Guterres ha presentato una relazione al Consiglio di Sicurezza, lunedì 10 aprile, in cui ha proposto di “rilanciare i negoziati con una nuova dinamica e un nuovo spirito”. Inoltre ha aggiunto che, per ottenere risultati, il processo di negoziazione deve essere aperto a nuove proposte da entrambe le parti e i paesi confinanti, come l’Algeria e la Mauritania, possono e dovrebbero contribuire al processo.

Il cessate il fuoco imposto dall’ONU nel 1991 e il tentativo di indire un referendum nella regione non hanno portato a risultati concreti poiché il referendum non è mai stato indetto. Il Marocco ha proposto di concedere l’indipendenza al Sahara Occidentale ma sotto il controllo dell’autorità marocchina. Il Fronte Polisario ha rifiutato, e ha richiesto il referendum per una piena indipendenza.

Forti tensioni sono scoppiate nell’agosto 2016 quando il Marocco ha invaso la zona indipendente violando il cessate il fuoco imposto dalle Nazioni Unite. Attualmente il Sahara Occidentale è diviso in zone autonome e zone occupate dalle truppe marocchine. La Missione delle Nazioni Unite per il Referendum del Sahara Occidentale (MINURSO) è stata istituita nel 1991 a seguito della guerra scoppiata tra le due fazioni.

Il Sahara Occidentale si trova sulla costa nord-occidentale dell’Africa e confina con Marocco, Mauritania e Algeria. La dominazione coloniale del Sahara Occidentale da parte della Spagna di è conclusa nel 1976 scatenando il conflitto tra il Marocco e il Fronte Polisario riguardo al controllo del paese.

Occupazione del Sahara Occidentale. Fonte: Simple Wikipedia

Occupazione del Sahara Occidentale. Fonte: Simple Wikipedia

di Redazione

Articoli correlati

Africa Egitto

Egitto: Al-Sisi incontra Netanyahu e Abbas

Il presidente egiziano, Abdel Fattah Al-Sisi, ha incontrato il Primo Ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, e il presidente palestinese, Mahmoud Abbas, in due incontri separati a New York per discutere i modi per rilanciare il processo di pace in Medio Oriente

Europa Libia

Operazione Sophia: 83 ufficiali della marina libica giunti in Italia

83 ufficiali della Guardia Costiera libica sono giunti in Italia per ricevere un corso di addestramento nell’ambito dell’EUNAVFOR Med Operazione Sophia

Africa Nigeria

Doppio attacco suicida nel nord-est della Nigeria: almeno 15 morti

Due donne si sono fatte esplodere nel villaggio di Mashalari, nell’area di Kodunga, a circa 40 chilometri da Maiduguri, uccidendo almeno 15 persone e ferendone altre 43

Burundi Congo

REP. DEM. DEL CONGO: UCCISI 36 RIFUGIATI DEL BURUNDI

Le forze di sicurezza della Repubblica Democratica del Congo hanno ucciso almeno 36 rifugiati del Burundi, mentre altri 100 sono rimasti feriti, nel corso di scontri emersi intorno alla questione del loro rimpatrio

Approfondimenti Ciad

IL CIAD E IL TERRORISMO

Secondo quanto riportato dal governo americano, nel 2016, il Ciad ha intensificato i propri sforzi per migliorare le operazioni anti-terrorismo ma, a causa del peggioramento della crisi finanziaria, le autorità ciadiane hanno riscontrato grosse difficoltà, persino nei pagamenti dei salari alla polizia e ai soldati

Africa Repubblica Centrafricana

REPUBBLICA CENTRAFICANA: TENSIONI SEMPRE PIU’ GRAVI

Almeno 25 persone sono state uccise in una serie di scontri tra diversi gruppi armati nel corso di questa settimana, in seguito all’aumento delle tensioni nella Repubblica Centrafricana.


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.