Cina e Corea del Sud a favore di più sanzioni per Pyongyang

Pubblicato il 11 aprile 2017 alle 9:32 in Asia Corea del Sud

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Cina e la Corea del Sud si sono accordate per imporre maggiori sanzioni alla Corea del Nord, se Pyongyang continua con i test nucleari o missilistici a lungo raggio. Queste le dichiarazioni di un ufficiale dell’esercito di Seoul, in concomitanza con l’arrivo della portaerei e dell’unità della marina militare statunitense nella penisola coreana.

La Corea del Nord festeggerà il “giorno del sole”, la ricorrenza della nascita del fondatore dello stato, il 15 aprile e quella potrebbe essere una buona occasione per Kim Jong-un per mostrare ancora una volta lo sviluppo delle sue armi ed effettuare altri test missilistici. La possibilità che una tale azione potrebbe innescare una reazione da parte delle forze militari degli Stati Uniti, ormai schierate nelle acque a largo della penisola, sembra aver preso piede maggiormente dopo il bombardamento di Trump in Siria.

Finora gli Usa e la comunità internazionale hanno imposto solo sanzioni economiche alla Corea del Nord, ma le dichiarazioni del nuovo presidente, Donald Trump, fanno presagire un cambiamento nella posizione degli Stati Uniti. Tutte le opzioni sono sul tavolo, ha dichiarato il presidente.

L’inviato per il nucleare della Corea del Sud ha incontrato il rappresentante speciale della Cina per gli affari della penisola coreana, Wu Dawei. Durante i colloqui, i due non sembrano aver preso in considerazione l’opzione militare, nemmeno una eventuale da parte degli Stati Uniti. “Le due parti sono concordi che nonostante gli avvertimenti della comunità internazionale, se la Corea del Nord continua con le provocazioni come test nucleari o lancio di missili balistici, dovranno esserci misure aggiuntive sempre più forti in linea con le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu”, ha dichiarato Kim ai giornalisti, aggiungendo che Cina e Corea del Sud auspicano anche risoluzioni anche più forti da parte dell’Onu. Wu Dawei non ha rilasciato dichiarazioni ai giornalisti.

Il segretario di stato degli Stati Uniti, Rex Tillerson, ha dichiarato che l’operazione militare in Siria per il presunto uso di armi chimiche deve essere visto come un avvertimento. I paesi – compresa la Nord Corea – devono sapere che se pongono una minaccia, una “risposta è probabile”, ha affermato Tillerson.

“Il presidente Xi Jinping comprende bene e credo sia d’accordo che la situazione si è intensificata e a raggiunto un livello di minaccia tale che è necessario agire”, ha affermato il segretario di stato alla CBS.

L’unità della marina militare degli Usa guidata dalla portaerei Carl Vinson ha cancellato il suo viaggio in Australia ed è stata fatta spostare verso il Pacifico occidentale, a largo delle coste coreane, in una dimostrazione di forza da parte degli Stati Uniti.

La visita di Wu Dawei è stata la prima ufficiale di un rappresentante di Pechino da quando Seoul ha avviato l’installazione del THAAD, il sistema di difesa anti-missile statunitense che viene percepito dalla Cina come una minaccia alla sua sicurezza nazionale e un ulteriore fattore di instabilità per la regione.

La Corea del Nord ha definito gli attacchi Usa in Siria come “un atto di aggressione imperdonabile” che dimostra che la scelta di sviluppare il nucleare di Pyongyang è corretta.

Il Giappone ha dimostrato il suo supporto all’operazione militare statunitense in Siria, ma ritiene che non sia del tutto realistico un attacco Usa a Pyongyang. “Se gli Stati Uniti volessero attaccare la Corea del Nord, la Corea del Sud e il Giappone probabilmente cercherebbero di fermarli”, ha dichiarato un ufficiale anonimo del Ministero degli Esteri di Tokyo.

Bandiere del Giappone, della Cina e della Corea del Sud

Bandiere del Giappone, della Cina e della Corea del Sud. Fonte: Flickr

di Redazione

Articoli correlati

Asia Corea del Nord

Corea del Nord: Cina e Russia chiedono risoluzione pacifica

I ministri degli esteri di Cina e Russia si sono incontrati a New York e hanno richiesto una risoluzione pacifica della questione nordcoreana

Asia Myanmar

Malesia: Myanmar è la nuova meta per il jihad

L’Isis si aggiunge ad Al Qaeda nella chiamata alle armi per i musulmani perché difendano l’etnia minoritaria Rohingya di fede islamica perseguitata in Myanmar

Afghanistan Asia

Le autorità afghane vorrebbero addestrare e armare 20,000 civili

Le autorità afghane stanno valutando la possibilità di addestrare e armare 20,000 civili per aumentare le operazioni contro i talebani e l’ISIS

Asia Myanmar

Myanmar: Aung San Suu-kyi chiede aiuto per i Rohingya

La leader del Myanmar ha parlato per la prima volta della crisi umanitaria dei Rohingya e chiesto l’aiuto della comunità internazionale

Asia Corea del Sud

Corea: esercitazione aerea tra USA e Corea del Sud

La Corea del Sud e gli Usa hanno avviato un’esercitazione aerea congiunta sul cielo coreano, mentre Cina e Russia hanno avviato gli esercizi navali bilaterali

Asia Cina

Cina: colloquio telefonico Trump-Xi Jinping su Corea del Nord

Trump e Xi Jinping hanno avuto un colloquio telefonico, secondo la Casa Bianca si sarebbero accordati per massimizzare la pressione su Pyongyang, nessun riferimento a tale accordo sui media cinesi


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.