Pakistan, attentato a Lahore

Pubblicato il 5 aprile 2017 alle 13:40 in Asia Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un attentato suicida ha causato 6 vittime e 18 feriti nella città di Lahore, nel Pakistan orientale ed è stato rivendicato dal nucleo dei Talebani in Pakistan, il Tehrik-i-Taliban Pakistan (TTP).

L’esplosione ha colpito un veicolo militare che trasportava una squadra per il primo censimento della popolazione pakistana degli ultimi vent’anni, uccidendo 6 persone e ferendone altre 18 tre delle quali sarebbero in condizioni critiche, nella mattinata di mercoledì 5 aprile. Le sei vittime erano due civili e quattro militari. L’attentato è avvenuto vicino alla scuola di formazione delle truppe d’elite della polizia, già teatro di un attentato talebano nel 2009. L’attentatore si è fatto esplodere detonando l’esplosivo che aveva con sé vicino al veicolo militare.

Sono state numerose le vittime che hanno perso la vita dall’inizio del 2017 in una serie di attentati che hanno distrutto la speranza della fine della violenza degli ultimi anni e aumentato la pressione sul primo ministro Nawaz Sharif e sul suo governo per il miglioramento della sicurezza nazionale. Il fatto che l’obiettivo dell’attentato fosse il personale coinvolto nel censimento mette in evidenza la volontà dei militanti di sfidare le istituzioni governative. L’esercito sta partecipando attivamente alle operazioni di censimento facendo da scorta agli operatori civili, una misura necessaria, secondo il governo, per evitare i censori vengano minacciati dai politici locali per alterare i dati sulla popolazione nelle loro aree di competenza.

Il generale capo dell’esercito, Qamar Javed Bajwa, ha dichiarato che il censimento verrà comunque portato a termine “a ogni costo”. “Questi sacrifici non fanno altro che rafforzare la nostra determinazione, con l’aiuto di tutto il paese metteremo fine alla minaccia del terrorismo nella nostra terra”, ha dichiarato il generale in un comunicato.

Lahore è la seconda città del Pakistan per estensione ed è la capitale della regione del Punjab. La città è stata teatro di una grande allerta per il pericolo di una bomba all’aeroporto internazionale, lo scorso 22 marzo 2017, che ha causato 13 vittime.

Dall’inizio del 2017, il Pakistan è stato travolto da una serie di gravi attacchi terroristici. Lunedì 13 febbraio, 13 persone sono morte a Lahore in un violento attacco suicida. Il giorno successivo, due ufficiali di polizia sono morti a Quetta, capitale della provincia del Belucistan, mentre tentavano di disinnescare una bomba piazzata da talebani pachistani. Ieri i talebani pachistani hanno rivendicato l’attentato terroristico che ha colpito l’area tribale di Mohmand, uccidendo due civili e almeno tre membri delle forze di Khasadar, e un secondo attacco di Tehreek-i-Taliban Pakistan, che ha ucciso alcuni membri della magistratura di Peshawar, nell’area di Hayatabad.

Città di Lahore, Pakistan

Minar e Pakistan, Lahore, Pakistan. Fonte: Wikimedia Commons 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.