Corea del Sud, Park Geun-hye in arresto

Pubblicato il 3 aprile 2017 alle 11:20 in Asia Corea del Sud

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La ex presidente della Corea del Sud, Park Geun-hye, è in arresto con l’accusa di abuso di potere e corruzione.

Park Geun-hye è stata deposta dal suo ruolo di presidente dalla fine del 2016 e all’inizio di marzo le accuse di corruzione e abuso di potere nei suoi confronti sono state confermate dalla Corte Costituzionale rimuovendola ufficialmente dalla poltrona presidenziale, il 10 marzo 2017. La ex presidente è stata arrestata, venerdì 31 marzo poiché “sono stati accertati crimini gravi e c’è la preoccupazione che la ella possa tentare di distrugger ele prove”, ha spiegato il giudice Kang Bu-young ai giornalisti. “La corte ritiene che l’arresto sia ragionevole e necessario”, ha concluso il giudice.

Il procuratore generale ha annunciato che è in corso un mandato di arresto per Park con l’accusa di abuso di potere, riscossione di tangenti e fuoriuscita di informazioni importanti. “La sospettata ha abusato del potere e della posizione di presidenze per prendere tangenti dalle aziende e ha violato la libertà di gestione dei gruppi imprenditoriali, nonché ha diffuso importanti informazioni ufficiali e confidenziali”, recita il comunicato dell’ufficio del procuratore centrale di Seoul, responsabile del caso.

La ex presidente Park Geun-hye è stata condotta al Seoul Detention Center, venerdì 31 marzo. Si tratta dello stesso centro di detenzione della sua amica e complice Choi Soon-sil e di altre figure di spicco nella ex amministrazione della Corea del Sud.

Dopo la decisione della Corte Costituzionale, la Corea del Sud si prepara a votare un nuovo presidente il 9 maggio 2017.

La presidente della Corea del Sud Park Geun-hye. Fonte: Wikipedia Commons

La ex- presidente della Corea del Sud Park Geun-hye. Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.