Bangladesh, nuovo scontro tra militanti e polizia, 8 morti

Pubblicato il 31 marzo 2017 alle 7:04 in Asia Bangladesh

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Otto militanti si sono fatti esplodere con una granata nella zona nord della capitale del Bangladesh, Dhaka. Gli otto uomini hanno preferito saltare in aria pur di non arrendersi alla polizia, nell’ultimo scontro tra forze dell’ordine e militanti islamisti.

La Polizia ha chiesto la resa di un gruppo di militanti islamisti barricati nel loro nascondiglio a Nasirpur, nella zona nord orientale della capitale bengalese Dhaka, ma questi pur di non consegnarsi alle forze dell’ordine, hanno detonato un ordigno saltando in aria. “Sono morti almeno 8 militanti, di cui una donna”, ha dichiarato Mirul Islam, il capo dell’unità anti-terrorismo e criminalità transnazionale della polizia del Bangladesh ai giornalisti.

L’esplosione è avvenuta durante l’ennesimo raid del nucleo anti-terrorismo della polizia che già lunedì 27 marzo aveva ucciso 4 militanti nella città di Sylhet. L’operazione delle forze dell’ordine era stata avviata in seguito alla morte di due poliziotti e al ferimento di altri 40 durante l’esplosione di due bombe vicino al nascondiglio dei militanti a Sylhet.

L’Isis ha rivendicato la paternità delle due bombe a Sylhet sul sito di news Amaq affiliato al gruppo militante.

Il Bangladesh ha affrontato un’ondata crescente di atti di violenza e omicidi di ispirazione islamista negli ultimi quattro anni. Dal luglio 2016, le forze dell’ordine hanno arrestato o ucciso più di 50 uomini con l’accusa di esser stati coinvolti nell’attentato alla caffetteria o di essere militanti fedeli all’Isis.

Dal 2013, sono state 48 le vittime di attacchi di militanti islamisti in Bangladesh. Sei delle vittime erano critici della militanza online e pubblicavano online le loro idee, gli altri sono comunque personaggi di mentalità liberale o esponenti delle minoranze religiose.

Bandiera del Bangladesh. Fonte: Wikipedia Commons

Bandiera del Bangladesh. Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.