Etiopia e Gibuti firmano gli accordi di estradizione

Pubblicato il 25 marzo 2017 alle 13:30 in Africa Etiopia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I due paesi rafforzano la loro cooperazione nel campo della giustizia.

Il presidente della Repubblica del Gibuti, Ismael Omar Guelleh, e il primo ministro dell’Etiopia, Haile mariam Desalegn, hanno firmato gli accordi in materia di estradizione e assistenza giudiziaria reciproca in campo penale, nonché un memorandum d’intesa sulla cooperazione nel settore della giustizia e della formazione giuridica. Gli accordi sono stati siglati durante la visita ufficiale del presidente in Etiopia.

Oltre a questi accordi, i due leader hanno discusso su questioni regionali di interesse comune e lodato il governo del Sud Sudan per i suoi sforzi volti a promuovere un dialogo nazionale inclusivo per ripristinare la stabilità.

I due leader hanno inoltre invitato i membri dell’Autorità intergovernativa per lo sviluppo (IGAD) a venire al fine di fronteggiare insieme le calamità, e ha fatto appello alla comunità internazionale e alle agenzie umanitarie per ottenere il loro supporto contro le varie crisi causata dalla siccità.

Le relazioni diplomatiche tra i due paesi sono iniziate nel 1984.

Il primo ministro dell’Etiopia, Haile mariam Desalegn. Fonte: Flickr

Il primo ministro dell’Etiopia, Haile mariam Desalegn. Fonte: Flickr

di Redazione

Articoli correlati

Africa Etiopia

Etiopia: scontri nell’est del Paese hanno prodotto 50,000 sfollati

Gli scontri nell’est dell’Etiopia, ai confini tra la regione di Oromia e di Somali, hanno prodotto circa 50,000 sfollati, i quali sono stati costretti ad abbandonare le proprie case per sottrarsi alle violenze che, nel corso della settimana passata, hanno causato la morte di almeno 50 persone

Immigrazione Niger

Niger: i cacciatori di migranti dell’Europa

Il Niger è sempre stato un Paese di transito per i flussi migratori provenienti dall’Africa occidentale e diretti verso la Libia e l’Algeria. In particolare, l’instabilità politica, sociale ed economica che caratterizza il Paese africano da quasi sessant’anni ha contribuito favorire le attività dei trafficanti di esseri umani

Africa Libia

Libia: chiuso un condotto per il trasporto del petrolio verso Tripoli

Un gruppo armato ha chiuso un condotto di una stazione petrolifera che trasporta il carburante dal porto di Zawiya verso Tripoli, fermando in tal modo il pompaggio di carburante verso la capitale

Africa Egitto

Egitto: Al-Sisi incontra Netanyahu e Abbas

Il presidente egiziano, Abdel Fattah Al-Sisi, ha incontrato il Primo Ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, e il presidente palestinese, Mahmoud Abbas, in due incontri separati a New York per discutere i modi per rilanciare il processo di pace in Medio Oriente

Europa Libia

Operazione Sophia: 83 ufficiali della marina libica giunti in Italia

83 ufficiali della Guardia Costiera libica sono giunti in Italia per ricevere un corso di addestramento nell’ambito dell’EUNAVFOR Med Operazione Sophia

Africa Nigeria

Doppio attacco suicida nel nord-est della Nigeria: almeno 15 morti

Due donne si sono fatte esplodere nel villaggio di Mashalari, nell’area di Kodunga, a circa 40 chilometri da Maiduguri, uccidendo almeno 15 persone e ferendone altre 43


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.