Un rapporto Onu accusa Israele di apartheid

Pubblicato il 17 marzo 2017 alle 7:03 in Israele Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un rapporto delle Nazioni Unite, immediatamente condannato da Tel Aviv e Washington, ha concluso che Israele ha istituito un “regime di apartheid” in Palestina.

La relazione della Commissione economico e sociale per l’Asia occidentale delle Nazioni Unite (ESCWA) afferma: “Israele ha istituito un regime di apartheid che istituzionalizza sistematicamente l’oppressione razziale e il dominio del popolo palestinese nel suo complesso“. Lo studio ha concluso che “le prove raccolte hanno stabilito al di là di ogni ragionevole dubbio che Israele è colpevole di politiche e pratiche che costituiscono crimine di apartheid“.

L’ESCWA ha sede a Beirut, ed è composta da 18 paesi arabi, nel cui elenco compare come membro a pieno titolo lo Stato della Palestina. L’agenzia lavora per rafforzare la cooperazione e promuovere lo sviluppo.

Il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, ha preso le distanze dalla relazione e l’ambasciatrice statunitense presso le Nazioni Unite ha dichiarato che tale rapporto dovrebbe essere  cestinato. “Gli Stati Uniti sono indignati dal rapporto”, si è così espressa Haley in un comunicato. Ha poi aggiunto: “Il segretariato delle Nazioni Unite ha fatto bene a prendere le distanze da questo studio, ma dovrebbe andare oltre ritirandolo”.

Il portavoce delle Nazioni Unite, Stephane Dujarric, ha detto che “la relazione così com’è non riflette il punto di vista del segretario generale” e ha sottolineato che tale rapporto è stato steso senza consultarlo.

Uno degli autori della relazione è Richard Falk, ex relatore speciale delle Nazioni Unite per i diritti umani dei palestinesi.

L’ambasciatore israeliano alle Nazioni Unite, Danny Danon, ha condannato il rapporto, descrivendolo come un “tentativo di infangare ed etichettare l’unica vera democrazia in Medio Oriente“. Danon ha dichiarato che definire Israele un regime di apartheid è “spregevole” e “una palese menzogna”.

La relazione ha rilevato che i palestinesi sono stati sottoposti a una “frammentazione strategica” che ha permesso a Israele di imporre la “dominazione razziale”. L’analisi ha mostrato “al di là di ogni ragionevole dubbio” che “Israele è colpevole di imporre un regime di apartheid al popolo palestinese, che si annovera tra i crimini contro l’umanità”.

Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres. Fonte: www.moroccoworldnews.com

Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres. Fonte: www.moroccoworldnews.com

 

di Redazione

Articoli correlati

Medio Oriente Siria

Siria: Hezbollah schiera le proprie milizie al confine con il Golan

Hezbollah sta sfruttando le zone cuscinetto create nella Siria meridionale per inviare migliaia di soldati al confine con il Golan occupato, rafforzando in tal modo la propria posizione, in vista di un possibile scontro con Israele

Medio Oriente Turchia

La Turchia ospita le esercitazioni navali della NATO

La Turchia ha ospitato le ultime esercitazioni navali della NATO, nonostante le recenti tensioni tra Ankara e alcuni Paesi membri dell’Alleanza

Iraq Medio Oriente

Iraq: ultime due battaglie contro lo Stato Islamico

Le forze irachene sono impegnate contemporaneamente nelle battaglie per liberare le ultime due aree sotto il controllo dello Stato Islamico, nei governatorati di Kirkuk e Al-Anbar

Iraq Medio Oriente

Iraq: Erdogan minaccia sanzioni contro il Kurdistan

Erdogan ha minacciato l’imposizione di sanzioni al Governo regionale del Kurdistan, se questo non rinuncerà al referendum

Iran USA e Canada

Usa-Iran: parla Rex Tillerson

In seguito al discorso di Donald Trump all’Onu, il segretario di Stato americano, Rex Tillerson, ha incontrato il ministro degli Esteri iraniano, Javaad Zarif

Medio Oriente Turchia

Turchia: potenziate le misure di sicurezza al confine con la Siria

L’esercito turco ha potenziato le misure di sicurezza al confine con la Siria, attraverso l’invio di circa 200 veicoli militari


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.