Due poliziotti uccisi alla frontiera di Khyber Agency

Pubblicato il 17 marzo 2017 alle 16:18 in Asia Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Due membri delle forze di polizia Frontier Constabulary (FC) della provincia pachistana Khyber Pakhtunkhwa sono rimasti uccisi a seguito di un agguato, compiuto da sospetti militanti armati, contro una postazione di controllo alla frontiera di Khyber Agency, lungo il confine afghano-pachistano. Quest’ultima è una delle otto aree tribali semi-autonome pachistane, che costituiscono le cosiddette FATA (Federally Administered Tribal Areas).

Secondo quanmto riportato dall’Inter-Services Public Relations (ISPR), ufficio stampa e media dell’esercito pachistano, le truppe pachistane avrebbero risposto al fuoco, causando la morte di sei militanti.

Bandiera del Pakistan. Fonte:  Pixabay

Bandiera del Pakistan. Fonte: Pixabay

Nel mese di marzo, altri cinque soldati dell’esercito pachistano sono stati uccisi in “attacchi terroristici” contro alcune postazioni di controllo, collocate lungo il confine tra Pakistan e Afghanistan. L’esercito pachistano ha fatto sapere di aver ucciso oltre 15 presunti terroristi negli scontri a fuoco seguiti ai numerosi tentativi di attacco da parte di diversi gruppi armati anti-governativi.

Dopo il sanguinoso attentato terroristico ISIS del 16 febbraio 2017 a Sehwan, in Pakistan, che ha colpito il tempio-mausoleo Sufi di Lal Shahbaz Qalandar, togliendo la vita a 88 fedeli in preghiera, l’esercito pachistano ha fornito a Kabul una lista di 76 terroristi affiliati a Tehrik-e-Taliban Pakistan (TTP) e al gruppo terroristico Jamaat-ul-Ahrar (JuA), ricercati dal Pakistan e latitanti nel territorio di confine che separa i due paesi. Inoltre, l’esercito pachistano ha ordinato il divieto di attraversamento al confine presso le località Torkham, a Khyber Agency, Kharlachi a Kurram Agency, Angoor Adda e Ghulam Khan nel Waziristan del Nord e del Sud, e Chaman, nel Belucistan.

L’Afghanistan ha reagito alle disposizioni pachistane inviando al governo di Islamabad una lista di 85 talebani e comandanti della rete terroristica Haqqani, che potrebbero essersi rifugiati in Pakistan. Kabul esige da Islamabad un’efficace azione di contrasto alle organizzazioni terroristiche TTP e JuA.

In occasione di un incontro negoziale per il dialogo, tenutosi il 15 marzo a Londra, Kabul e Islamabad hanno raggiunto un potenziale accordo per la riapertura del confine afghano-pachistano.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.