Aiuti umanitari ceceni in Siria

Pubblicato il 14 marzo 2017 alle 11:33 in Cecenia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il fondo pubblico regionale ceceno “Achmad-Hadji Kadyrov” ha assistito 250 famiglie siriane con cibo, vestiti e materiale scolastico – ha affermato il Presidente della Cecenia Ramzan Kadyrov.

Il vicepresidente del fondo Ziyad Sabsabi ha organizzato, con l’assistenza del Centro russo per la riconciliazione, eventi di beneficenza a Damasco, Latakia e As-Suwayda in occasione dei quali ha consegnato, a nome della presidente del fondo Ayman Kadyrova, cibo, vestiti e materiale scolastico a 250 famiglie siriane – ha reso noto Ramzan Kadyrov.

Ziyad Sabsabi, rappresentante della Cecenia presso il Presidente della Federazione Russa e vicepresidente del fondo diretto dalla madre di Kadyrov, è nativo di Aleppo ed è uno dei principali attori russi in Siria.

Il Presidente Ceceno Kadyrov con la madre Ayman e Vladimir Putin

Il Presidente Ceceno Kadyrov con la madre Ayman e Vladimir Putin. Fonte: kremlin.ru

Kadyrov ha inoltre annunciato che il fondo ha intenzione di costruire due orfanotrofi ad Aleppo e di restaurare la moschea omayyade della città, risalente al 715 d.C. e pesantemente danneggiata dalla guerra.

Purtroppo il governo siriano non è in grado di risolvere pienamente il problema dei rifornimenti di cibo, vestiti e beni di prima necessità – continua Kadyrov sulla sua pagina personale di Instagram – e nonostante la preoccupazione per l’emergenza umanitaria nessuna organizzazione internazionale è intervenuta per alleviare le sofferenze delle famiglie e degli orfani.

Il fondo “Achmad-Hadji Kadyrov” è uno strumento fondamentale della politica cecena (e di conseguenza russa) in Siria. In passato ha distribuito oltre 80 tonnellate di cibo e 16.000 giocattoli in Siria ed ha inoltre acquistato case per le 167 famiglie siriane originarie del Caucaso settentrionale rifugiate in Giordania. Per i rifugiati in Libano ha acquistato 80.000 ovini, bovini e cammelli.

Il fondo prende il nome dal padre del leader ceceno, assassinato allo stadio di Groznij il 9 maggio 2004. In seguito alla vittoria russa nella II Guerra Cecena, Achmad Kadyrov, alleato di Putin, fu Presidente ad interim della Cecenia dal 2000 al 2003 e Presidente della Repubblica dal 2003 fino alla morte.

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Articoli correlati

Russia Siria

Siria: la Russia risponde alle accuse USA

Accusata di aver bombardato postazioni degli alleati della coalizione a guida americana, Mosca risponde che l’aviazione ha bombardato ISIS e insinua che le forze filo-americane collaborino con i terroristi

Russia Siria

AVANZATA RUSSA IN SIRIA: PARLA IL COMANDANTE

Aleksandr Lapin, comandante delle operazioni del contingente militare russo in Siria, racconta come per aprirsi la strada verso Deir ez-Zor l’aviazione russa e le forze governative siriane abbiano dovuto cambiare metodo di combattimento

Russia Ucraina

LA RUSSIA RISPONDE ALLE DICHIARAZIONI DI POROSHENKO SUGLI ARMAMENTI NUCLEARI

Le dichiarazioni dell’Ucraina sulle armi nucleari rappresentano “un ultimatum ai paesi occidentali”. Lo ha dichiarato il vice presidente del comitato per le relazioni internazionali della Duma, Ruslan Balbek.

Russia Ucraina

USA: CASCHI BLU ONU AL CONFINE TRA RUSSIA E UCRAINA

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti propone di schierare i caschi blu dell’ONU al confine tra Russia e Ucraina

Russia Venezuela

VENEZUELA: IL RUOLO DELLA RUSSIA

Il crescente sostegno di Mosca al presidente venezuelano Maduro potrebbe riproporre uno scenario simile a quello già vissuto in Siria, ma stavolta alle porte degli Stati Uniti

Russia

LA CRIMEA ACCUSA L’UE DI NON RISPETTARE IL DIRITTO A LIBERE ELEZIONI

Il vice premier della Crimea, Georgy Muradov, ha dichiarato che l’UE non intende riconoscere il diritto a libere elezioni in Crimea


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.