Sahara Occidentale: ONU chiede al Marocco e al Fronte Polisario di allentare le tensioni

Pubblicato il 28 febbraio 2017 alle 7:19 in Africa Sahara Occidentale

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Segretario Generale dell’ONU, António Guterres, ha richiesto al Marocco e al Fronte Polisario di adottare tutte le misure necessarie per evitare un’escalation delle tensioni nella zona cuscinetto del Sahara Occidentale.

Il portavoce delle dalle Nazioni Unite ha rilasciato una dichiarazione, sabato 25 febbraio, in cui esprime preoccupazione riguardo le tensioni tra l’esercito del Marocco e il Fronte Polisario nella zona neutrale tra i due fronti.

Il Marocco rivendica il Sahara Occidentale in quanto ex colonia spagnola, mentre il movimento indipendentista, il Fronte Polisario, lotta per indire il referendum per il diritto di autodeterminazione.

I due fronti sono a stretto contatto nella zona cuscinetto, ovvero una zona indipendente tra due fuochi rivali, situata nel sud del Sahara Occidentale, tra il confine del Marocco e della Mauritania.

Il Portavoce ha fortemente sollecitando le parti a ritirare tutte le forze armate dalla zona cuscinetto nel più breve tempo possibile, al fine di creare un ambiente favorevole per la ripresa del dialogo nel contesto del processo politico guidato dalle Nazioni Unite. Il portavoce ha dichiarato inoltre che Guterres ha invitato le parti a rispettare il cessate il fuoco, a non ostacolare il traffico commerciale e a evitare qualsiasi azione che possa modificare lo status quo dell’indipendenza del territorio neutrale.

Forti tensioni sono scoppiate nell’agosto 2016 quando il Marocco ha invaso la zona indipendente e violato il cessate il fuoco imposto dalle Nazioni Unite.

Il Sahara Occidentale si trova sulla costa nord-occidentale dell’Africa e confina con Marocco, Mauritania e Algeria. La dominazione coloniale del Sahara occidentale da parte della Spagna si è conclusa nel 1976 scatenando il conflitto tra il Marocco e il Fronte Polisario riguardo al controllo del paese. Attualmente il Sahara Occidentale è diviso in zone autonome e zone occupate dalle truppe marocchine. La missione delle Nazioni Unite per il Referendum del Sahara Occidentale (MINURSO) è stata istituita nel 1991 con una risoluzione del Consiglio di Sicurezza che prevede la preparazione di un referendum in cui il popolo del Sahara Occidentale deve scegliere tra indipendenza e integrazione con il Marocco. Anche l’eventuale transizione è affidata alla missione MINURSO.

Occupazione del Sahara Occidentale. Fonte: Simple Wikipedia

Occupazione del Sahara Occidentale. Fonte: Simple Wikipedia

di Redazione

Articoli correlati

USA e Canada

Il vero significato dell’intervento di Trump all’Onu

Con l’intervento alla 72esima riunione dell’Assemblea Generale dell’Onu, il 19 settembre, Donald Trump ha preso le distanze dalle posizioni del proprio predecessore, Barack Obama, segnando un grande cambiamento

USA e Canada

Primo giorno di Trump all’Onu: toni pacati e nessun confronto

Nel primo giorno della 72esima riunione dell’Assemblea Generale dell’Onu, Donald Trump ha sorpreso tutti, utilizzato toni pacati e evitando qualsiasi scontro con gli altri leader mondiali

Kuwait Medio Oriente

IL KUWAIT ESPELLE L’AMBASCIATORE NORDCOREANO

Il Kuwait ha ordinato all’ambasciatore della Corea del Nord di lasciare il Paese entro il prossimo mese, riducendo la rappresentanza diplomatica nordcoreana in Kuwait

USA e Canada

INDETTA RIUNIONE DI EMERGENZA DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA DELL’ONU

In seguito all’ultimo test missilistico della Corea del Nord, avvenuto oggi venerdì 15 settembre, il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha indetto una riunione di emergenza, prevista per questa sera

Russia Ucraina

USA: CASCHI BLU ONU AL CONFINE TRA RUSSIA E UCRAINA

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti propone di schierare i caschi blu dell’ONU al confine tra Russia e Ucraina

Arabia Saudita Europa

L’UE CONTRO LA VENDITA DI ARMI ALL’ARABIA SAUDITA

L’Unione Europea ha votato per imporre un embargo alla vendita di armi all’Arabia Saudita


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.