Sahara Occidentale: ONU chiede al Marocco e al Fronte Polisario di allentare le tensioni

Pubblicato il 28 febbraio 2017 alle 7:19 in Africa Sahara Occidentale

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Segretario Generale dell’ONU, António Guterres, ha richiesto al Marocco e al Fronte Polisario di adottare tutte le misure necessarie per evitare un’escalation delle tensioni nella zona cuscinetto del Sahara Occidentale.

Il portavoce delle dalle Nazioni Unite ha rilasciato una dichiarazione, sabato 25 febbraio, in cui esprime preoccupazione riguardo le tensioni tra l’esercito del Marocco e il Fronte Polisario nella zona neutrale tra i due fronti.

Il Marocco rivendica il Sahara Occidentale in quanto ex colonia spagnola, mentre il movimento indipendentista, il Fronte Polisario, lotta per indire il referendum per il diritto di autodeterminazione.

I due fronti sono a stretto contatto nella zona cuscinetto, ovvero una zona indipendente tra due fuochi rivali, situata nel sud del Sahara Occidentale, tra il confine del Marocco e della Mauritania.

Il Portavoce ha fortemente sollecitando le parti a ritirare tutte le forze armate dalla zona cuscinetto nel più breve tempo possibile, al fine di creare un ambiente favorevole per la ripresa del dialogo nel contesto del processo politico guidato dalle Nazioni Unite. Il portavoce ha dichiarato inoltre che Guterres ha invitato le parti a rispettare il cessate il fuoco, a non ostacolare il traffico commerciale e a evitare qualsiasi azione che possa modificare lo status quo dell’indipendenza del territorio neutrale.

Forti tensioni sono scoppiate nell’agosto 2016 quando il Marocco ha invaso la zona indipendente e violato il cessate il fuoco imposto dalle Nazioni Unite.

Il Sahara Occidentale si trova sulla costa nord-occidentale dell’Africa e confina con Marocco, Mauritania e Algeria. La dominazione coloniale del Sahara occidentale da parte della Spagna si è conclusa nel 1976 scatenando il conflitto tra il Marocco e il Fronte Polisario riguardo al controllo del paese. Attualmente il Sahara Occidentale è diviso in zone autonome e zone occupate dalle truppe marocchine. La missione delle Nazioni Unite per il Referendum del Sahara Occidentale (MINURSO) è stata istituita nel 1991 con una risoluzione del Consiglio di Sicurezza che prevede la preparazione di un referendum in cui il popolo del Sahara Occidentale deve scegliere tra indipendenza e integrazione con il Marocco. Anche l’eventuale transizione è affidata alla missione MINURSO.

Occupazione del Sahara Occidentale. Fonte: Simple Wikipedia

Occupazione del Sahara Occidentale. Fonte: Simple Wikipedia

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.