Israele: è in atto un procedimento di impeachment verso un membro del partito arabo-israeliano

Pubblicato il 26 febbraio 2017 alle 7:07 in Israele Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Knesset israeliana darà inizio al procedimento di espulsione contro Basel Ghattas dal parlamento la prossima settimana, nonostante l’opposizione del suo rappresentare legale.

Il procedimento è stato avviato dal ministro degli affari di Gerusalemme, Zeev Elkin, dopo che il membro del partito Balad è stato incriminato dal procuratore generale con l’accusa di “contrabbandare telefoni cellulari e altri materiali per i detenuti palestinesi”. Ghattas è stato arrestato da una guardia carceraria israeliana, che ha trovato 12 telefoni cellulari nelle celle di due prigionieri palestinesi che il deputato aveva visitato ore prima. Tuttavia, egli nega ogni accusa e ha definito il suo arresto “una persecuzione politica”. In qualità di membro del partito israelo-palestinese Balad, Ghattas si è spesso scontrato con il governo israeliano su questioni relative ai diritti palestinesi.

L’avvocato della Knesset, Eyal Yanoun, ha dichiarato che il parlamentare non può essere espulso, data la mancanza di una “solida base giuridica” e di “prove sufficienti”. Yanoun ha affermato che il procedimento potrebbe essere avviato solo per accuse connesse all’incitamento al razzismo, spionaggio o per aver “fornito assistenza ad un’organizzazione terroristica ai danni dello Stato di Israele”.

Elkin ha raccolto le firme di 71 membri della Knesset, 61 dei quali dalla coalizione governativa e 10 dal partito di opposizione, Yesh Atid. Le firme raccolte sono sufficienti per iniziare un procedimento di espulsione ai sensi della legge israeliana, che richiede le firme di 70 deputati, di cui 10 parlamentari dell’opposizione. La richiesta di rimuovere Ghattas è stata firmata anche dal primo ministro Benjamin Netanyahu e da quasi tutti i ministri e parlamentari della coalizione governativa, ad eccezione di Edelstein (Likud), che sostiene l’impeachment ma ha deciso di non firmare a causa del suo ruolo di presidente della Knesset e del ministro senza portafoglio Benny Begin (Likud), che si oppone al procedimento.

Il comitato preposto della Knesset, composto da 17 legislatori, ha previsto una serie di dibattiti sulla petizione nei prossimi giorni. Sarà necessaria l’approvazione del 75% dei membri del comitato per continuare il procedimento.

Basel Ghattas è un politico arabo-israeliano, membro del Balad e attualmente membro della Knesset. Balad è un partito politico arabo-israeliano guidato da Jamal Zahalka. Il partito ha lo scopo di “lottare per trasformare lo stato di Israele in una democrazia per tutti i suoi cittadini, a prescindere dalla identità nazionale o etnica”. Si oppone all’idea di Israele come Stato esclusivamente ebraico, e sostiene la sua rifusione come Stato bi-nazionale. Attualmente alla Knesset ha tre seggi.

 

Basel Ghattas, politico israeliano. Fonte: Wikimedia Commons

Basel Ghattas, politico israeliano. Fonte: Wikimedia Commons

 

 

 

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.