Libia dell’est: restrizioni ai viaggi all’estero ai cittadini tra i 18 e i 45 anni

Pubblicato il 25 febbraio 2017 alle 9:00 in Africa Libia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il governatore militare dell’est della Libia, Abdulraziq Al-Nathori, ha imposto un ordine che vieta ai cittadini libici dall’età compresa tra i 18 e i 45 anni di andare all’estero senza il permesso delle autorità di sicurezza.

La nuova disposizione di Al-Nathori è stata emessa a una settimana di distanza dal bando imposto alle donne libiche sotto i 60 anni, alle quali è stato vietato di viaggiare all’estero da sole. Tale ordine è stato però sospeso il 21 febbraio, in seguito ad un’ondata di critiche da parte degli attivisti libici e delle agenzie internazionali a difesa dei diritti umani.

Nel testo del nuovo ordine si legge che “il bando sui cittadini libici è una procedura di regolamentazione che ha l’obiettivo di combattere la minaccia oltremare, ritenuta pericolosa per la sicurezza della Libia”. Ad avviso delle autorità locali, i cittadini libici tra i 18 e i 45 anni che negli anni sono andati all’estero, hanno sempre portato negatività una volta rientrati nel paese. Per evitare ciò, il permesso obbligatorio da parte delle forze di sicurezza mira a proteggere queste persone dall’influenza dei gruppi terroristici.

Al-Nathori ha reso noto che il bando “non ha niente a che vedere con la limitazione delle libertà individuali”, aggiungendo che il dipartimento dell’intelligence militare si occuperà delle autorizzazioni per i militari e i membri dell’esercito che vorrebbero andare all’estero, il dipartimento dell’intelligence generale emetterà i permessi per i cittadini, mentre l’ufficio indagini provvederà per gli individui che lavorano nelle istituzioni statali.

Dal 2011, anno in cui venne rovesciato il dittatore Muammar Gheddafi, la Libia è dominata dal caos. Nel paese ci sono due governi, uno nell’est del paese a Tobruk, sostenuto dal Generale Khalifa Haftar, e l’altro a Tripoli, guidato da Fayez Serraj e sostenuto dall’Onu. Lo sorso 16 ottobre c’è stato un tentativo di golpe contro il governo di Serraj da parte dei rivoltosi che sostengono una ulteriore autorità politica, guidata da Khalifa al-Ghwell, ex premier libico del vecchio governo di Salvezza Nazionale di Tripoli, nel 2015.

Bandiera libica. Fonte: Wikipedia

Bandiera libica. Fonte: Wikipedia

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.