Cuba e Russia celebrano a L’Avana il 99° Giorno dei Difensori della Patria

Pubblicato il 24 febbraio 2017 alle 13:51 in America Latina Cuba

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Ieri, 23 febbraio, si è celebrato a L’Avana il 99° anniversario del Giorno dei Difensori della Patria. Presenti l’Istituto Cubano per l’Amicizia tra i Popoli, le Forze Armate Rivoluzionarie e le ambasciate di Russia e Bielorussia a Cuba.

Ci troviamo riuniti ancora una volta dinanzi al mausoleo dedicato al Soldato Internazionalista Sovietico, luogo simbolo della fratellanza combattiva tra Russia e Cuba, ha affermato l’ambasciatore russo sull’Isola, Michail Kamynin.

Durante la giornata, che ha commemorato il 99° anniversario del Giorno dei Difensori della Patria, festività osservata in Russia ed in molte delle ex-Repubbliche Sovietiche, il funzionario russo ha spiegato che la fratellanza tra i due popoli è molto più di semplici parole, e che bisogna ricordare gli anni in cui entrambe le nazioni hanno lottato insieme contro l’apartheid e per l’indipendenza di molti paesi africani.

L'Ambasciata russa a L'Avana. Fonte: Wikimedia Commons

L’Ambasciata russa a L’Avana. Fonte: Wikimedia Commons

Il Colonnello Heriberto Burgos Ronquillo, a capo del Ministero delle Forze Armate Rivoluzionarie (MINFAR), ha messo in risalto il lavoro dell’Armata Rossa, un’istituzione che ha avuto come missione fondamentale quella di difendere lo Stato di operai e contadini promosso da Lenin e che ha saputo sconfiggere il fascismo durante la II Guerra Mondiale.

Il colonnello ha inoltre espresso la sua gratitudine nei confronti di quell’esercito per il suo aiuto nel consolidamento del sistema difensivo della Rivoluzione Cubana.

Le relazioni tra le Forze Armate dei nostri due paesi si consolidano giorno dopo giorno e devono essere d’esempio per il mondo, ha inoltre affermato.

La cerimonia è stata presenziata inoltre dal Generale di Divisione Roberto Legrá Sotolongo, dal Capo di Direzione del MINFAR, dall’ambasciatore bielorusso Aleksandr Aleksandrov e da membri del corpo diplomatico militare accreditato sull’Isola.

Presenti anche ufficiali delle Forze Armate Rivoluzionarie e del Ministero degli Interni, soldati della Regione Militare dell’Avana e rappresentanti dell’Istituto Cubano per l’Amicizia tra i Popoli.

Meno di un mese fa la Russia aveva donato un milione e cinquecentomila dollari al governo cubano come parte di una missione di aiuti internazionali alle zone dell’Isola colpite dall’uragano Matthew.

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.