Somalia: le forze del Galmudug si sono scontrate con i militanti di Al Shabaab

Pubblicato il 15 febbraio 2017 alle 11:30 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Martedì 14 febbraio, le forze della regione autonoma del Galmudug si sono scontrate con i militanti di Al Shabaab, affiliati di Al-Qaeda, vicino alla città di Amara, in Somalia.

Le vittime sarebbero almeno sette e  i feriti una dozzina. Secondo la popolazione locale, lo scontro sarebbe scoppiato ad Adaley, a cinque chilometri da Amara, mentre le forze del Galmudug si stavano spostando verso la citta costiera di Harardere, controllata dai ribelli. Sono stati quindi attaccati dai combattenti di Al Shabaab. I residenti hanno dichiarato, in condizioni di anonimato, che le truppe di Galmudug si sarebbero ritirate nella città di Amara in seguito allo scontro con i militanti, che hanno opposto una strenua resistenza. Al Shabaab è un’organizzazione considerata di natura terroristica da Australia, Canada, Emirati Arabi uniti, Regno Unito and Stati Uniti.
Osman Isse Nur Tardhuled, ministro per la sicurezza del Galmudug, ha dichiarato che le forze governative stanno lentamente avanzando verso gli avamposti dei ribelli nella regione del Mudug, che negli ultimi otto anni è stata sotto il controllo di Al Shabaab.

Al Shabaab, in arabo “la gioventù”, è un gruppo fondamentalista nato intorno al 2006 che combatte il governo somalo appoggiato dalle Nazioni Unite. Da allora sparge morte in Somalia e nel vicino Kenya.

Bandiera della Somalia. Fonte: Wikipedia

Bandiera della Somalia. Fonte: Wikipedia

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.