L’ISIS minaccia tre chierici australiani in un nuovo video

Pubblicato il 14 febbraio 2017 alle 11:30 in Asia Australia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’ISIS ha rilasciato un nuovo video in cui esorta i propri seguaci ad uccidere tre chierici islamici australiani, ritenuti apostati.

Nonostante nel filmato non vengano detti i nomi dei tre individui, una loro immagine viene mostrata nel corso del video, la quale ha permesso alle autorità australiane di identificare lo Sheikh Shady Alsuleiman, il cappellano Sheikh Ahmed Abdo, membro della New Sputh Wales Police Force, e il Grand Mufti dell’Australia, Ibrahi, Abu Mohamed.

“Questi traditori stanno seduti in stanze con l’aria condizionata attaccando i mujaheddin e supportando invece i politeisti, ponete fine alla loro cattiveria e uccideteli”, dice la voce narrante del filmato riferendosi ai tre chierici.

Sheikh Abdo, il quale fornisce supporto spirituale agli ufficiali di polizia musulmani, viene mostrato in un’immagine insieme al Commissario Andrew Scipione e al Grand Mufti, mentre si scambia una stretta di mano con il primo ministro australiano, Malcolm Turnbull. Nel video vengono nominati altri chierici sauditi, egiziani e di altri paesi mediorientali.

Non è a prima volta che l’ISIS minaccia l’Australia. Lo scorso aprile, i jihadisti del gruppo terroristico hanno pubblicato un articolo sul proprio giornale Dabiq contenente una lista di 21 “imam infedeli” che dovevano essere uccisi, tra cui il dottore australiano Tawfique Choqdhury.

Sheikh Ahmed Abdo. Fonte: Youtube

Sheikh Ahmed Abdo. Fonte: Youtube

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.