Brasile: L’esercito a Rio in vista del Carnevale

Pubblicato il 14 febbraio 2017 alle 17:01 in America Latina Brasile

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il governo federale brasiliano intensifica le misure di sicurezza e antiterrorismo in vista dei consueti festeggiamenti del Carnevale di Rio de Janeiro.

Il Ministro della Difesa parteciperà ad una riunione con i rappresentanti del governo di Rio per definire la logistica delle operazioni di sicurezza pubblica nella regione.

Il Presidente della Repubblica, Michel Temer, ha autorizzato lunedì 13 febbraio l’invio dell’esercito nella regione metropolitana di Rio de Janeiro. La decisione è stata resa effettiva a seguito di una riunione con il governatore dello Stato di Rio de Janeiro, Luiz Fernando Pezão, presso il Palazzo di Planalto. Lo ha reso noto la Presidenza della Repubblica del Brasile.

Le truppe dislocate avranno la funzione di supportare la polizia locale nella città a partire da oggi, martedì 14 febbraio. Il Ministro della Difesa, Raul Jungmann, viaggerà domani a Rio per partecipare ad una riunione che definirà l’intera logistica dell’operazione.

La richiesta di Pezão a Temer giunge a seguito delle proteste da parte delle forze dell’ordine nella regione ed in vista delle consuete celebrazioni del Carnevale di Rio, al fine di incrementare le misure di sicurezza e antiterrorismo tramite lo spiegamento dell’esercito.

Le proteste, che durano ormai da mesi, vedono come protagonisti non solo poliziotti ma anche vigili del fuoco, agenti penitenziari e professori, che reclamano condizioni lavorative migliori, aumento degli stipendi e pagamento degli stipendi arretrati.

I poliziotti, così come il resto dei funzionari pubblici, ad oggi non hanno ancora ricevuto lo stipendio di gennaio. La Polizia Militare di Rio vanta uno tra gli stipendi più bassi del Brasile, con una media di 2.900 R$ (880 €).

Traduzione dal portoghese e redazione a cura di Italo Cosentino

L'esercito brasiliano a Rio. Fonte: flickr.com

L’esercito brasiliano a Rio. Fonte: flickr.com

di Redazione

Articoli correlati

America Latina Perù

Crisi politica in Perù: Mercedes Araoz nuova premier

Lo scontro tra il governo del presidente Kuczynski e la maggioranza parlamentare vicina all’ex dittatore Alberto Fujimori sul tema dello studio della teoria gender nelle scuole ha portato alla sfiducia del premier Zavala e alla nomina di un nuovo governo più affine al fujimorism

America Latina America centrale e Caraibi

Puerto Rico: preoccupazione per l’uragano Maria

Dopo l’uragano Irma, la nuova tempesta tropicale che ha colpito le Antille minori e si appresta a colpire Puerto Rico si chiama Maria. Il premier di Dominica salvato in elicottero

America Latina Brasile

Brasile: il ministro dell’agricoltura sotto accusa

Un altro ministro del governo Temer sotto inchiesta: si tratta del titolare dell’agricoltura Blairo Maggi, per reati commessi durante i suoi mandati di governatore del Mato Grosso

Cuba USA e Canada

CUBA: AMBASCIATA USA VERSO LA CHIUSURA?

Il segretario di stato Tillerson ammette che sta valutando la chiusura della sede diplomatica riaperta da appena due anni a causa degli attacchi acustici che hanno causato la sordità di alcuni diplomatici nordamericani

America Latina Venezuela

VENEZUELA: L’AMERICA LATINA DEVE AGIRE

Le potenze regionali devono intervenire diplomaticamente in Venezuela prima che lo facciano attori esterni, scongiurando così quanto accaduto a Cuba nel 1959

America Latina Brasile

BRASILE: NUOVE ACCUSE CONTRO TEMER

Il procuratore Rodrigo Janot presenta una nuova denuncia contro il Presidente, avviando di nuovo l’iter parlamentare per l’impeachment da cui Temer era riuscito a liberarsi lo scorso agosto


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.