Bosnia Herzegovina: ex militante ISIS condannato a 4 anni di carcere

Pubblicato il 7 febbraio 2017 alle 12:17 in Balcani Europa

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un tribunale della Bosnia Herzegovna ha condannato a 4 anni di reclusione il bosniaco Mehmed Tutmic, accusato di essersi unito all’ISIS.

Nel corso del processo, la corte ha stabilito che Tutmic, nel luglio 2013, è partito per la Turchia, per poi spostarsi in Siria ed unirsi ai jihadisti dello Stato Islamico. In Medio Oriente il terrorista ha partecipato a diverse attività, assistendo i militanti sia in Siria che in Iraq. Ad avviso delle autorità bosniache, Tutmic è rimasto con l’ISIS fino all’agosto 2014, per poi rientrare in Bosnia Herzegovina, dove è stato arrestato nel rispetto della legge nazionale che vieta ai cittadini bosniaci di unirsi a organizzazioni straniere paramilitari. Il terrorista rimarrà in custodia finchè la sentenza non sarà dichiarata finale.

Tra il 2012 e il 2016, dalla Bosnia Herzegovina sono partiti 250 cittadini per andare a combattere con i jihadisti in Medio Oriente. Nei due anni passati, più di 20 combattenti rientrati dalla Siria e dall’Iraq sono stati condannati a 75 anni di carcere per essersi uniti ad un’organizzazione terroristica.

Bandiera della Bosnia Herzegovina. Fonte: Wikimedia Commons

Bandiera della Bosnia Herzegovina. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Articoli correlati

Europa Immigrazione

Alfano all’Onu: Italia sempre più impegnata in Libia

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, in occasione della 72esima riunione dell’Assemblea Generale dell’Onu a New York, ha incontrato due funzionari libici

Europa

Catalogna: blitz della Guardia Civil. Esplode la protesta

Si fa sempre più alta la tensione in Spagna, dove si avvicina l’atteso giorno del referendum sull’indipendenza della Catalogna, previsto il prossimo 1 ottobre

Europa

Attentato alla metro di Londra: ammontano a 5 i sospettati arrestati

Ammontano a 5 gli individui trattenuti dalla polizia perché sospettati di essere legati all’esplosione nella metro di Londra del 15 settembre

Immigrazione Niger

Niger: i cacciatori di migranti dell’Europa

Il Niger è sempre stato un Paese di transito per i flussi migratori provenienti dall’Africa occidentale e diretti verso la Libia e l’Algeria. In particolare, l’instabilità politica, sociale ed economica che caratterizza il Paese africano da quasi sessant’anni ha contribuito favorire le attività dei trafficanti di esseri umani

Europa

Referendum catalano: Madrid si prepara

La prevenzione del referendum sull’indipendenza catalana non è l’unica preoccupazione del governo di Madrid, che deve prepararsi ad affrontare diversi scenari possibili: dalle elezioni anticipate al ritiro delle competenze autonomiche alla Catalogna. I …

Ucraina

Poroshenko: USA approvano finanziamento da $500 milioni per Ucraina

Secondo quanto affermato dal presidente Poroshenko, gli Stati Uniti hanno approvato un finanziamento per Kiev da 500 milioni di dollari destinati al settore della sicurezza e della difesa


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.