Usa e Giappone: prima telefonata di stato tra Abe e Trump

Pubblicato il 30 gennaio 2017 alle 16:21 in Asia Giappone

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il primo ministro del Giappone e il presidente degli Usa hanno avuto un dialogo “con un’ottima chimica” durante la prima telefonata ufficiale tra i due Paesi dall’insediamento di Donald Trump.

 

La telefonata tra Trump e Shinzo Abe, sabato 28 gennaio, è durata circa 40 minuti. Abe ha parlato di una “buona chimica” con trump e spera che la stessa atmosfera possa protrarsi nel summit bilaterale che si terrà il 10 febbraio a Washington. Trump ha sottolineato che metterà pressione al Giappone sulle questioni legate al commercio. La data del vertice bilaterale è stata stabilita durante la conversazione telefonica, ha dichiarato Toshimitsu Motegi, presidente del Consiglio per la Ricerca Politica del governo giapponese.

 

Trump e Abe hanno discusso dei rapporti economici bilaterali e della sicurezza nell’Asia orientale. Trump ha dichiarato di voler discutere meglio le questioni legate al commercio durante l’incontro che avrà con Abe e ha aggiunto che i rapporti economici degli Usa con il Giappone sono fondamentali.

 

Queste dichiarazioni giungono dopo l’allarme che il presidente Trump aveva sollevato in Giappone dicendo che l’industria automobilistica nipponica è “scorretta” nei confronti di quella statunitense.

Abe ha spiegato a Trump che le industrie automobilistiche del Giappone hanno creato molti posti di lavoro per gli americani nelle loro sedi negli Stati Uniti, ma sembra che Trump non abbia risposto al commento.

La conversazione è stata calma e amichevole, secondo quanto hanno riportato gli ufficiali dei due governi che hanno assistito. Fatto che ritengono incoraggiante in vista del summit bilaterale.

Il governo del Giappone crede che Trump abbia compreso l’importanza dell’alleanza Giappone-Usa in materia di sicurezza, dato che ha proposto una visita in Giappone del ministro della difesa Usa, James Mattis, per il 3 febbraio.

Le questioni più importanti in termini di sicurezza regionale verranno discusse da Mattis e dalla sua controparte nipponica. Trump ha dichiarato di fidarsi ciecamente del suo ministro e lo ha definito un esperto in materia di sicurezza.

Il colloquio telefonico tra Trump e Abe sembra aver allentato la tensione che si era creata tra i due Paesi dopo la decisione di Trump di retrocedere dall’accordo per la cooperazione commerciale Tras-Pacifica (TPP) che aveva sollevato le preoccupazioni del Giappone.

Il PM giapponese, Shinzo Abe. Fonte: en.kremlin.ru

Il PM giapponese, Shinzo Abe. Fonte: en.kremlin.ru

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.