Smantellata cellula legata all’ISIS in Marocco

Pubblicato il 28 gennaio 2017 alle 11:00 in Africa Marocco

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Central Bureau of Judicial Investigation (BCIJ), branca giudiziaria del servizio di intelligence del Marocco, ha smantellato una cellula terroristica legata all’ISIS.

La notizia è stata comunicata dal ministro degli interni marocchino, Mohamed Hassad, il quale ha riferito che la cellula era composta da 7 persone residenti in diverse città del Marocco, tra cui Salè, El Jadida e la provincia di Boulaouane. “L’operazione di sicurezza è stata effettuata per monitorare la zona di El Jadida, ritenuta essere il centro operativo dei terroristi”, ha spiegato il ministro, aggiungendo che la cellula stava pianificando un attentato in nome dell’ISIS. Nel covo dei militanti, la BCIJ ha trovato armi da fuoco, tra cui una mitragliatrice con lenti infrarosse, sette pistole, due dispositivi wireless, uniformi militari e materiali chimici necessari per fabbricare ordigni esplosivi. Ad avviso di Hassad, i 7 jihadisti volevano convincere altri giovani marocchini a compiere attacchi terroristici, con il fine di destabilizzare il Marocco.

Tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017, l’intelligence marocchina e la CIA hanno riscontrato la minaccia di imminenti attentati nel paese, attraverso indagini compiute su Whatsapp e su altre piattaforme messaggistiche utilizzate dai militanti. Dalle conversazioni rinvenute è emerso che alcuni terroristi pianificavano di creare un’ala marocchina dell’ISIS.

I 7 componenti dalla cellula appariranno di fronte alla corte non appena saranno terminate le indagini del pubblico ministero.

Negli anni recenti, il Marocco non è stato colpito dai jihadisti dello Stato Islamico, i quali sono particolarmente attivi nei paesi del Nord Africa, soprattutto in Libia, Tunisia e Egitto. Tuttavia, le autorità locali, dal 2013, hanno smantellato 38 cellule terroristiche affiliate all’ISIS che pianificavano di compiere attentati.

Bandiera del Marocco. Fonte: Wikimedia Commons

Bandiera del Marocco. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.