Indonesia e Myanmar collaborano per la risoluzione del conflitto a Rakhine

Pubblicato il 27 gennaio 2017 alle 9:00 in Asia Indonesia Myanmar

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministro degli Esteri indonesiano e il Ministro dell’Informazione del Myanmar si sono incontrati per discutere le soluzioni al problema della minoranza Rohinghya.

Il popolo Rohinghya è una minoranza musulmana presente nello Stato di Rakhine nel Myanmar. Il gruppo etnico non è formalmente riconosciuto dal governo nazionale ed è perseguitato dal governo dello Stato di Rakhine. La continua violazione di diritti umani nei confronti della minoranza musulmana ha scatenato l’esodo di milioni di profughi verso i paesi del sud-est asiatico che comprendono soprattutto Indonesia, Malesia, Filippine e Thailandia.

L’incontro tra il Ministro degli Esteri indonesiano e il Ministro dell’Informazione del Myanmar, che si è svolto mercoledì 25 gennaio, è stato organizzato allo scopo di condividere tecniche di risoluzione dei conflitti nonché di gestione di processi di democratizzazione, riconciliazione e coesistenza pacifica delle società pluraliste.

Il Ministro degli Esteri indonesiano, Retno Marsudi, ha affermato che “Il Myanmar può usare l’Indonesia come un laboratorio di apprendimento” e ha ribadito il supporto del suo governo al processo di riconciliazione e integrazione della comunità Rohingya nello Stato di Rakhine. Il Ministro ha aggiunto che si impegnerà ad adottare una strategia comune con i paesi membri dell’ASEAN, Association of Southeast Asian Nations (Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico) e affida al governo del Myanmar il compito di creare un ambiente favorevole allo sviluppo economico che consenta ai membri della comunità di avviare un processo di riconciliazione tra le diverse etnie presenti nel paese.

Nel mese scorso il Ministro degli Esteri indonesiano è stato tre volte in Myanmar e una volta in Bangladesh per incontrare i rappresentanti ONU, le comunità Buddiste e quelle Islamiche. Le visite avevano lo scopo di valutare l’attuale situazione del conflitto e creare soluzioni di medio-lungo termine. Il Ministro si è concentrata su due principali politiche da implementare nello Stato di Rakhine; la prima è l’installazione di strutture sanitarie mobili per promuovere corsi di infermieristica e primo soccorso; la seconda è la realizzazione di un piano di cooperazione tra la polizia e le forze armate dei due paesi.

La visita è stata organizzata in cooperazione con i rappresentanti della Harvard Kennedy School for Democracy. La scuola promuove la ricerca sullo sviluppo democratico e istituzionale del governo indonesiano, essendo l’esempio più importante di un sistema istituzionale pluralista e democratico a maggioranza musulmana. Il Ministro dell’Informazione del Myanmar, U Pe Myint, durante la visita a Jakarta, ha ascoltato le varie esperienze riguardo la gestione e risoluzione democratica dei conflitti di numerosi esponenti governativi indonesiani, come gli ufficiali del governo centrale e regionale, membri del parlamento e leader delle comunità buddiste e islamiche.

Il Ministro Myint ha espresso apprezzamento verso il governo indonesiano per la solidarietà mostrata e per la concreta assistenza che ha offerto al Myanmar per lo sviluppo del processo di riconciliazione democratica del paese.

Retno Marsudi, Ministro degli Esteri Indonesiano. Fonte: Wikimedia Commons.

Retno Marsudi, Ministro degli Esteri Indonesiano. Fonte: Wikimedia Commons.

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.