Operazione antiterrorismo in Crimea

Pubblicato il 26 gennaio 2017 alle 14:30 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze di sicurezza della Repubblica di Crimea hanno effettuato una operazione speciale a Bachčysaraj, a sud della capitale Simferopoli, contro l’organizzazione estremista Hizb ut-Tahrir – ha dichiarato all’agenzia di stampa TASS Zaur Smirnov, responsabile del Comitato per le relazioni interetniche della penisola.

Le autorità federali avevano più volte messo in guardia la Crimea della possibilità che forze esterne legate al terrorismo internazionale potessero infiltrarsi nella Repubblica annessa alla Russia dal dicembre 2014.

Ad aprile 2016 l’allora procuratore generale della Crimea, Natalija Poklonskaja aveva assicurato che il problema di Hizb ut-Tahrir in Crimea era sorto quando la penisola si trovava sotto controllo ucraino, ma era stato completamente risolto.

Nel corso del 2016, invece, in Crimea erano già state arrestate undici persone legate all’organizzazione. Timur Abdullaev, considerato organizzatore di cellule capaci di agire sul territorio e reclutatore di potenziali terroristi, era stato arrestato lo scorso 13 ottobre assieme ad altre quattro persone, tutte native della penisola.

“Hizb ut-Tahrir al-Islami” (Partito Islamico di liberazione) è un’organizzazione politico-religiosa fondata nel 1953 in Egitto. Ha come scopo la fondazione del califfato mondiale tramite l’eliminazione di governi non-islamici in terre musulmane e il ritorno dei musulmani a “un vero stile di vita islamico”. È stata subito molto attiva nell’Asia Centrale sovietica e in particolar modo nelle RSS uzbeka e turkmena, dove il regime comunista limitava o impediva le espressioni religiose.

In Uzbekistan è l’organizzazione stata oggetto di una dura repressione da parte del governo del presidente Karimov fin dall’indipendenza del paese.

La Corte suprema della Federazione Russa ha dichiarato Hizb ut-Tahrir un’organizzazione terrorista fuori legge nel 2003.

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

Mappa della Crimea. Fonte: Wikipedia.

Mappa della Crimea. Fonte: Wikipedia.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.