Yemen: forze governative riconquistano il porto di Mokha

Pubblicato il 24 gennaio 2017 alle 7:00 in Medio Oriente Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze governative yemenite, grazie al prezioso sostegno della coalizione militare araba a guida saudita intervenuta nel paese dal marzo 2015, hanno ripreso il controllo della città e del porto di Mokha, località costiera sud-occidentale occupata dai ribelli Houthi nel novembre 2014 a seguito dell’invasione della capitale Sana’a.

Ribelli Houthi in Yemen. Fonte: Reuters

Ribelli Houthi in Yemen. Fonte: Reuters

La liberazione di Mokha rientra in una più ampia offensiva militare tesa ad allontanare i ribelli Houthi e i propri alleati dagli avamposti creati su gran parte dei 450 km di coste affacciate sul Mar Rosso. Tre settimane fa, le forze lealiste hanno infatti lanciato una campagna militare contro gli insorti Houthi installatisi nei pressi di Bāb el-Mandeb, uno stretto strategicamente importante per i traffici marittimi, perché collega il Mar Rosso al Golfo di Aden, e quindi all’Oceano Indiano.

I ribelli sciiti Houthi, che controllano la capitale, l’area costiera ed alcune zone centrali e settentrionali del paese, sono appoggiati dall’Iran e dalle truppe fedeli all’ex Presidente dello Yemen Ali Abdullah Saleh.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.