Vendita Isole in Indonesia: questione di sovranità nazionale

Pubblicato il 18 gennaio 2017 alle 18:37 in Asia Indonesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministro degli Affari Marittimi e Pesca, Susi Pudjiastuti, sta concludendo l’accordo con le Nazioni Unite per l’annessione di 111 isole all’interno del confine Indonesiano.

L’obiettivo principale è quello di rafforzare la difesa e la sicurezza nazionale. Quello secondario è di difendere le isole da imprese private, nazionali o internazionali, con la finalità di gestirle per ricavarne profitto.  La decisione di annetterle al territorio Indonesiano ha anche lo scopo di evitare che possano essere gestite illegalmente da investitori stranieri. A tal fine il Ministro aveva avviato una campagna d’indagine sulle potenziali attività illecite su alcune isole private.

Le isole hanno un grande potenziale economico sia a livello turistico che agrario e industriale. Per poterne usufruire, la gestione deve essere sottoposta ai regolamenti agrari del 1960. L’acquisto richiede che il governo rilasci un certificato di diritto di gestione sulle isole possedute dallo Stato Indonesiano che dia il diritto sia di costruzione che di coltivazione.

Susi Pudjastuti, nominata Ministro degli Affari Marittimi e Pesca nell’ottobre 2014 , è nota per avere riformato il sistema di gestione marittima orientandolo verso lo sviluppo sostenibile nel settore della pesca, conservazione dell’ecosistema marino e per la repressione della pesca illegale nelle acque indonesiane. Il Ministro ribadisce che bisogna combattere l’uso illecito delle isole, come ad esempio il traffico di esseri umani, bracconaggio e il traffico di droga. Inoltre afferma che la gestione delle isole è diventata una questione di sovranità nazionale. La settimana scorsa, il presidente Indonesiano, Joko Widodo, conosciuto come Jokowi, ha ordinato di schierare un maggior numero di militari sulle isole di frontiera.

Viva Yoga Muladi, membro della commissione sugli Affari Marittimi ha dichiarato che “Queste isole devono essere immediatamente registrate. Principalmente per difendere la nostra sovranità”.

L’Indonesia è uno stato del sud-est asiatico composto da 17.507 isole ed è il più grande Stato-Arcipelago esistente. È il quarto paese più popoloso dopo la Cina ed è il paese a maggioranza musulmana più grande al mondo (87,2%).

Isole Indonesia. Fonte: Wikipedia

Isole Indonesia. Fonte: Wikipedia

di Redazione

Articoli correlati

Asia Corea del Nord

Segretario Generale Onu: Soluzione Pacifica per la Corea del Nord

Il Segretario Guterres ha dichiarato che il mondo teme la guerra nucleare in Corea del Nord e chiesto una risoluzione politica alle tensioni crescenti. Donald Trump ha ribadito la posizione Usa e minacciato di distruggere Pyongyang

Asia Corea del Nord

Corea del Nord: Cina e Russia chiedono risoluzione pacifica

I ministri degli esteri di Cina e Russia si sono incontrati a New York e hanno richiesto una risoluzione pacifica della questione nordcoreana

Asia Myanmar

Malesia: Myanmar è la nuova meta per il jihad

L’Isis si aggiunge ad Al Qaeda nella chiamata alle armi per i musulmani perché difendano l’etnia minoritaria Rohingya di fede islamica perseguitata in Myanmar

Afghanistan Asia

Le autorità afghane vorrebbero addestrare e armare 20,000 civili

Le autorità afghane stanno valutando la possibilità di addestrare e armare 20,000 civili per aumentare le operazioni contro i talebani e l’ISIS

Asia Myanmar

Myanmar: Aung San Suu-kyi chiede aiuto per i Rohingya

La leader del Myanmar ha parlato per la prima volta della crisi umanitaria dei Rohingya e chiesto l’aiuto della comunità internazionale

Asia Corea del Sud

Corea: esercitazione aerea tra USA e Corea del Sud

La Corea del Sud e gli Usa hanno avviato un’esercitazione aerea congiunta sul cielo coreano, mentre Cina e Russia hanno avviato gli esercizi navali bilaterali


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.