Indonesia: trovate informazioni rilevanti su attentato a Ciampea

Pubblicato il 18 gennaio 2017 alle 14:00 in Asia Indonesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Fronte di Difesa Islamico (FPI) è ritenuto responsabile dell’attacco alla sede centrale del Movimento Generale Sociale Indonesiano (GMBI).

Secondo il portavoce della polizia nazionale indonesiana, il Fronte di Difesa Islamico è direttamente coinvolto nell’attentato di venerdì 13 gennaio alla sede centrale del Movimento Generale Sociale Indonesiano contro cui è stato appiccato un incendio.  Il generale della polizia nazionale, Rikwanto, ha annunciato di possedere video e prove scritte del coinvolgimento del Fronte di Difesa Islamico e annuncia che le indagini proseguiranno.

Dopo queste rivelazioni, quasi mille militanti del Fronte di Difesa Islamico hanno protestato davanti al quartier generale della polizia nazionale a sud di Giacarta, richiedendo le dimissioni dell’ispettore generale Anton Carliyan, accusato di non essere stato imparziale nello svolgimento delle indagini su alcuni scontri avvenuti una settimana prima tra il Fronte e il Movimento Generale Sociale Indonesiano (GMBI). I due movimenti sono stati protagonisti di una violenta colluttazione avvenuta martedì 10 gennaio. La causa che ha scatenato l’ira del fronte di Difesa Islamico è stata l’accusa contro il fondatore,  Rizieq Shihab,  di aver pubblicato dichiarazioni offensive nei confronti dell’ideologia di Stato “Pancasila” ovvero il pensiero filosofico su cui si fonda il Partai Demokrat, l’attuale partito politico del governo indonesiano. Rizieq Shihab è stato sottoposto a un interrogatorio da parte della polizia nazionale, giovedì 12 gennaio. Il giorno successivo, alcuni uomini non indentificati hanno dato fuoco alla sede centrale del GMBI.

Il Fronte di Difesa Islamico ha negato qualsivoglia coinvolgimento nell’attacco alla sede del GMBI e ha ribadito l’accusa all’ispettore generale di essere stato fazioso nello svolgimento delle indagini. Dopo gli scontri, il generale Rikwanto ha indetto un meeting con 17 membri del Fronte di Difesa Islamico per ascoltare le loro richieste.

Il Fronte di Difesa Islamico (FPI) è un’organizzazione islamica nata nel 1998 in Indonesia. È conosciuta per aver commesso attacchi violenti contro lo Stato Indonesiano e membri dell’Alleanza Nazionale per la Libertà di Fede e Religione.

Il Movimento Generale Sociale Indonesiano (GMBI) è un’organizzazione non governativa nazionalista che si propone di difendere lo Stato e la nazione in nome dell’ideologia Pancasila.

Bandiera Indonesiana. Fonte: Flickr

Bandiera Indonesiana. Fonte: Flickr

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.