Il Vietnam rafforza i legami con la Cina

Pubblicato il 15 gennaio 2017 alle 12:30 in Asia Vietnam

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Vietnam e la Cina hanno emesso un comunicato congiunto in cui si impegnano a salvaguardare la pace e la stabilità nel Mar Meridionale Cinese.

La decisione è stata resa nota in occasione della visita di quattro giorni del segretario generale del Partito Comunista del Vietnam (CPV), Nguyen Phu Trong, in Cina, durante la quale i due paesi hanno avuto uno scambio di visioni su questioni marittime. Nel comunicato si legge che le parti si impegnano a cercare soluzioni a lungo termine accettabili per entrambe tramite negoziati, a valutare soluzioni transitorie che non influenzino la reciproca posizione e a raggiungere uno sviluppo congiunto.

Durante la visita, Trong ha incontrato cinque dei sette membri dello Standing Commitee of Political Bureau del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese (CPC), colloquiando anche con il segretario generale del CPC, Xi Jinping e, in meeting separati, con il premier cinese Li Keqiang, il legislatore Zhang Dejiang, e il consigliere politico Yu Zhengsheng. Le autorità dei due paesi sono convinte che l’incontro sia stato un grande successo e che abbia aumentato la reciproca fiducia tra Cina e Vietnam, confermando e consolidando la propria alleanza e approfondendo la partnership strategica per contribuire alla pace e alla stabilità della regione. Durante i vari colloqui, sono stati discusse anche questioni economiche, di sicurezza, culturali e legali.

Lo slogan “il Vietnam è amico di tutti” riflette l’approccio vietnamita alla politica estera. Dal momento che Hanoi riconosce la potenza della Cina, il paese asiatico ha un forte interesse strategico nell’alleato cinese e non vuole inimicarselo. Alla luce di ciò, Hanoi vuole mantenere rapporti amichevoli e stabili con Pechino, ma allo stesso tempo mira a coltivare relazioni bilaterali anche con altri paesi. Non a caso, lo scorso 20 maggio, il presidente americano Barak Obama si è recato in visita in Vieetnam per accrescere il dialogo strategico tra i due paesi. Nell’ottica vietnamita, l’avvicinamento con gli USA ha rappresentato l’adozione di una politica più indipendente senza paura di implicazioni sui rapporti con la Cina.

Il segretario generale del CPV, Nguyen Phu Trong. Fonte: en.kremlin.ru

Il segretario generale del CPV, Nguyen Phu Trong. Fonte: en.kremlin.ru

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.