Pakistan: evitare corsa agli armamenti in Asia del Sud

Pubblicato il 12 gennaio 2017 alle 16:20 in Asia Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Pakistan teme che l’introduzione in India di sistemi quali, ad esempio, programmi di difesa missilistica e missili balistici intercontinentali, possa minare la pace e la sicurezza dell’Asia meridionale. Tali preoccupazioni sono state trasmesse alla delegazione del Missile Technology Control Regime (MTCR), un gruppo di 35 stati che cercano di prevenire la proliferazione missilistica aderendo a linee guida comuni per quanto riguarda le politiche di esportazione delle tecnologie missilistiche.

Missili balistici del Pakistan. Fonte: Wikimedia Commons (2008)

Missili balistici del Pakistan. Fonte: Wikimedia Commons (2008)

La delegazione del MTCR, diretta da Ham Sang-Wook, Direttore generale per la Non-Proliferazione e gli Affari Nucleari presso il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Corea, ha incontrato la controparte pachistana, guidata da Tasnim Aslam, Segretario Aggiunto (Nazioni Unite e Cooperazione Economica) del Ministero degli Affari Esteri del Pakistan. Aslam ha informato la delegazione riguardo all’importante contributo pachistano agli sforzi internazionali diretti a prevenire la proliferazione delle armi di distruzione di massa e dei mezzi usati per diffonderle. La delegazione del MTCR è stata messa al corrente delle misure amministrative, legislative e regolamentative che il Pakistan sta adottando per la creazione di un sistema di comando e controllo e di un regime di controllo delle esportazioni che sia efficace e comprensivo, come pure dei progressi raggiunti a tutti i livelli per quanto concerne la sicurezza fisica.

La parte pachistana ha sottolienato che lo sforzo anti-proliferazione non può violare il diritto dei paesi in via di sviluppo ad accedere a tecnologie avanzate per scopi pacifici e nel rispetto delle norme di sicurezza. Inoltre, ha fatto sapere che i programmi di difesa missilistica e i missili balistici intercontinentali dell’India potrebbero mettere a rischio la pace e la stabilità della regione. Pertanto, il Pakistan ha avanzato la proposta di stabilire un Strategic Restraint Regime (SRR) che includa restrizioni nucleari al fine di promuovere il dialogo ed evitare una corsa agli armamenti nell’Asia del Sud.

Il governo del Pakistan ha recentemente adottato il Delivery Systems Act 2004 con l’obiettivo di consentire alle autorità governative di controllare l’esportazione, la ri-esportazione, il trasbordo e il transito di beni, tecnologie ed equipaggiamenti legati ad armi nucleari e biologiche e ai sistemi di trasporto ad esse legati.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.