Cina e Nepal: Esercitazioni militari congiunte

Pubblicato il 10 gennaio 2017 alle 8:00 in Asia Nepal

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un mese di esercitazioni militari congiunte tra Cina e Nepal suscita le preoccupazioni dell’India.

I rapporti tra la Cina e il Nepal sono migliorati in modo sensibile negli ultimi anni e lo sviluppo continuerà positivamente, in questo quadro si inserisce il programma di esercizi militari congiunti. Le esercitazioni, denominate  ‘Pratikar-I’, si concentreranno sull’anti-terrorismo e la gestione delle catastrofi naturali e si svolgeranno nel nord del Nepal.

Si tratta di esercizi su scala “molto piccola”, ha dichiarato l’ambasciatore del Nepal in India, per calmare le preoccupazioni di New Delhi in merito al programma sino-nepalese.

Il Nepal conduce esercitazioni militari congiunte anche con altri paesi, tra cui la stessa India e gli Stati Uniti. Le esercitazioni indiano-nepalesi sono di raggio molto ampio, con un battaglione per ciascun paese, mentre in quelle con la Cina prendono parte solo due plotoni.

La cooperazione militare tra India e Nepal è molto ampia e include la fornitura di armamenti militari e programmi congiunti di addestramento, in base a quanto sancito dal protocollo sui rapporti bilaterali del 1950, il Trattato di Pace e Amicizia. Il Trattato lega in modo saldo la sicurezza del Nepal all’India e ne regola le acquisizioni di armamenti militari. Il Nepal può acquistare equipaggiamento militare dall’India o far transitare i suoi acquisti sul territorio indiano, ma solo con l’aiuto e il benestare del governo dell’India. Le esercitazioni militari tra Cina e Nepal non violano il Trattato. L’India non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito al programma militare della Cina col Nepal, ma secondo quanto riportato dall’Atimes, sarebbe preoccupata per il rapido rafforzamento della cooperazione in campo militare che la Cina ha creato con il Nepal dal 2005.

In passato, l’influenza dell’India sul Nepal era forte e assoluta. La situazione ora sta cambiando, con l’ingresso della Cina in aree che erano prima sotto il monopolio dell’influenza dell’India. Nel 2015, ad esempio, quando un blocco economico sul confine India-Nepal aveva paralizzato l’economia nepalese, la Cina ha fornito al paese il carburante di cui aveva bisogno.

L’esercitazione militare congiunta non ha lo stesso peso dell’accordo per la fornitura di carburante del 2015, ma segna un altro importante punto a favore della Cina in un’area che è strategicamente sotto l’influenza dell’India. Il nuovo primo ministro del Nepal, Prachanda, sta tentando di tenere in equilibrio il rapporto con l’India da un lato e quello con la Cina, dall’altro. Si tratta di una missione non facile. I rapporti tra Dehli e Kathmandu sono stati frequentemente sotto tensione negli ultimi due anni, anche a causa dell’approccio pro-Cina del primo ministro uscente, KP Sharma Oli. Il nuovo PM ha scelto l’India come destinazione della sua prima visita ufficiale. Pechino, da parte sua, ha risposto cancellando la visita del presidente Xi Jinping a Kathmandu.

Le esercitazioni militari sono parte integrante del lavoro sottile di diplomazia da parte del premier del Nepal per mantenere in equilibrio i rapporti sia con l’India e che con la Cina.

Traduzioni dal cinese a cura di Ilaria Tipà

Confine tra la Cina e il Nepal, Fonte: Wikipedia Commons

Confine tra la Cina e il Nepal, Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.