Fine dei colpi di stato militari in Thailandia

Pubblicato il 3 gennaio 2017 alle 17:30 in Asia Thailandia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I colpi di stato militari sono acqua passata, ha dichiarato il Capo di Stato Maggiore della Thailandia, il generale Chalermchai Sitthisat.

L’esercito della Thailandia ha preso il potere con dei colpi di stato per dodici volte durante gli ultimi ottant’anni, ma ora è acqua passata. Questa la dichiarazione del Capo di Stato Maggiore della Thailandia, discussa ampiamente dal popolo sui social media, vista la storia del Paese. L’ultimo colpo di mano ha portato al potere l’attuale esercito, nel 2014. L’esercito al comando ha promesso di tenere delle elezioni non appena sarà pronta la nuova costituzione, ma la data continua a essere posticipata.

Il generale Chalermchai, rispondendo a se sia possibile un intervento dell’esercito qualora venisse eletto un candidato non schierato con esso, ha confermato che non ci sarebbe ragione di effettuare un altro colpo di stato e che l’esercito ha imparato la lezione della storia. Le sue parole hanno viaggiato sui social media della Thailandia, i luoghi virtuali in cui il dissenso può essere espresso, aldilà della messa al bando del governo militare delle riunioni politiche e delle proteste.  I tailandesi hanno espresso la loro scarsa fiducia nelle parole del generale, sostenendo che nessuno avrebbe risposto di essere pronto a un nuovo colpo di stato, alla vigilia delle elezioni.

Chalermchai, ex capo delle forze speciali, è stato nominato Capo di Stato Maggiore dal suo predecessore Prayut Chan-O-Cha, primo ministro dal colpo di stato del 2014. Prayut aveva rilasciato una dichiarazione simile a quella di Charermchai pochi giorni prima della presa di potere del suo esercito. In seguito, si era giustificato affermando di essere intervenuto per mettere fine alla corruzione politica e per portare stabilità al paese.

Esercito della Tailandia, Fonte: Wikipedia Commons

Esercito della Tailandia, Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.