Espulsione diplomatici: Mosca non reagisce e aspetta Trump

Pubblicato il 2 gennaio 2017 alle 16:00 in Asia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente russo raccoglie consensi per non aver reagito alle espulsioni dei diplomatici russi e aspetta l’insediamento di Trump per riavviare le relazioni con Washington.

“Ciò che conta di più è il fatto che crediamo in noi stessi, nelle nostre forze, nel nostro paese. Lavoriamo, lavoriamo bene e riusciamo a fare molto. Vorrei ringraziarvi sinceramente per le vittorie e i risultati ottenuti, la comprensione e la fiducia, l’autentico profondo amore per la Russia”. Ha dichiarato Vladimir Putin in un passaggio del suo discorso di fine anno alla Federazione Russa.

La decisione del presidente russo di non reagire alle espulsioni di diplomatici decretate dal presidente Obama è stata salutata infatti come una “vittoria” della Federazione. Non solo, Putin ha anche invitato i figli dei diplomatici americani al tradizionale spettacolo di fine anno al Cremlino, assieme ai figli dei diplomatici espulsi da Washington.

La mossa di Putin è stata considerata come un “colpo da maestro” dalla rivista Foreign Policy e salutata con favore da molti analisti, tra cui il corrispondente del Times da Mosca Tom Parfitt, e politici, Donald Trump su tutti. Quest’ultimo ha definito il presidente russo “un uomo intelligente”.

Mosca ha deciso di aspettare l’insediamento del presidente eletto Donald Trump mostrandosi indifferente alle misure di Obama. Nelle dichiarazioni ufficiali, infatti, i russi sono stati molto attenti a distinguere tra gli Stati Uniti e l’amministrazione Obama. In una nota ufficiale il Cremlino aveva definito “diplomazia da cucina” la decisione del governo di Washington. Amministrazione Obama bollata peraltro come “un gruppo di falliti in politica estera, arrabbiati e poco intelligenti” dal portavoce del ministero degli esteri russo Maria Zacharova.

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino.

Il Presidente russo, Vladimir Putin. Fonte: Formiche.net

Il Presidente russo, Vladimir Putin. Fonte: Formiche.net

 

di Redazione

Articoli correlati

Corea del Nord USA e Canada

Trump ordina l’aumento delle sanzioni economiche contro Pyongyang

Donald Trump ha ordinato l’inasprimento delle sanzioni economiche contro la Corea del Nord, per aumentare gli sforzi volti a isolare il regime di Kim Jong-un

Asia Cina

Cina: le parole di Trump all’Onu sono inaccettabili

La lettura della Cina del discorso di Trump alle Nazioni Unite e della minaccia di distruggere la Corea del Nord

Afghanistan Asia

L’Afghanistan guarda al Pakistan

Alcuni ufficiali afghani sono convinti che il Pakistan possa trasformarsi in un buon alleato regionale, attraverso l’adozione di un nuovo approccio verso l’Afghanistan

Asia Filippine

FILIPPINE: GLI OPPOSITORI DI DUTERTE TEMONO LA DITTATURA

Gli oppositori del presidente Duterte hanno manifestato per denunciare la sua volontà di riportare il paese alla dittatura

Europa Russia

Consiglio UE: Bulgaria contro sanzioni anti-russe

La Bulgaria, che presiederà il Consiglio dell’Unione Europea nella prima metà del 2018, ha intenzione di chiedere l’annullamento delle sanzioni imposte nei confronti della Russia

Russia USA e Canada

Uragani: Mosca offre aiuto a Washington

Nonostante le burrascose relazioni diplomatiche Mosca ha offerto a Washington aiuti materiali e umanitari per le zone colpite la scorsa settimana dall’uragano Irma. Cuba ha già accettato gli aiuti russi, mentre un’analoga offerta di aiuto è stata rivolta al presidente francese Macron per quanto riguarda le Antille francesi


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.