Corea del Nord annuncia missile balistico

Pubblicato il 2 gennaio 2017 alle 13:30 in Asia Corea del Nord

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

“La ricerca sulle armi di ultima generazione sta progredendo positivamente e rafforza le nostre difese. Il lavoro di ricerca e sviluppo comprende il completamento dell’ultima fase preparatoria di test per il lancio di un missile balistico intercontinentale”, ha affermato il presidente della Corea del Nord nel suo discorso di inizio anno, secondo quanto riporta la CNN. Kim Jong-Un ha definito il suo paese “una potenza nucleare e militare d’oriente che non teme invasioni dai nemici più forti” ed ha aggiunto “se gli Usa e i loro vassalli non mettono fine alla minaccia nucleare e agli esercizi di guerra proprio sotto il nostro naso, continueremo ad aumentare le nostre capacità militari per l’autodifesa, in particolare, miglioreremo la nostra forza nucleare.”

“Testate nucleari e tecnologia balistica nelle mani di un leader instabile come Kim Jong-Un costituiscono la ricetta perfetta per un disastro”, ha dichiarato l’ammiraglio Harry Harris, capo del comando del Pacifico dell’esercito statunitense, nel suo discorso di dicembre. Pyongyang sembra progredire sulle testate nucleari, ma non ha missili abbastanza buoni e tecnologie abbastanza avanzate per condurre un attacco nucleare, almeno non ancora, secondo quanto afferma Bruce Bennett, analista della Rand Corporation.

La condanna degli Stati Uniti al discorso di Kim Jong-un è arrivata immediatamente, sabato 1 gennaio 2017. Gli Usa chiedono alla Corea del Nord di evitare azioni provocatorie in grado di minacciare la sicurezza e la stabilità internazionale. Washington domanda a tutti gli stati di chiarire che qualsiasi azione illegittima di Pyongyang avrà conseguenze. Il comunicato statunitense richiama le risoluzioni delle Nazioni Unite che vietano alla Corea del Nord l’uso di missili balistici. La dichiarazione degli Usa riafferma anche l’impegno della “cortina di ferro” nella difesa dei propri alleati con l’utilizzo di tutte le capacità dissuasive a disposizione. La reazione del Pentagono giunge in un momento molto delicato, a venti giorni dall’ingresso alla Casa Bianca del presidente eletto Donald Trump e al passaggio di testimone tra lui e Obama.

Kim Jong-un è determinato a completare il suo programma nucleare entro la fine del 2017. Il leader sembra contare sul fatto che Usa e Corea del Sud saranno troppo impegnati nei loro cambiamenti politici interni per fermare le sue mire nucleari. Seoul ha già espresso la sua contrarietà al programma nucleare della Corea del Nord. “La Corea del Sud e la comunità internazionale sono decise a non tollerare lo sviluppo del programma nucleare della Corea del Nord”, ha affermato il ministro per l’unificazione di Seoul. “Se la Corea del Nord desidera la pace nella penisola e vuole migliorare i rapporti tra le due Coree, dovrà intraprendere la via della de-nuclearizzazione”, ha aggiunto il ministro.

Pyongyang finora non mai effettuato test di lancio di missili balistici intercontinentali, non è ben chiaro quanto sia vicina a poterlo fare. Gli analisti sono d’accordo, però, che da quando Kim Jong-un ha preso il potere, alla morte di suo padre, nel 2011, siano stati fatti grandi progressi in campo di sviluppo missilistico. Nel 2016, la Corea del Nord ha rafforzato le sue dichiarazioni con due test nucleari – che seguivano i tre condotti precedentemente – e una serie di test missilistici sia via terra che via mare.

Missile Balistico Intercontinentale, Fonte: Wikipedia Commons

Missile Balistico Intercontinentale, Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Articoli correlati

Corea del Nord USA e Canada

Trump ordina l’aumento delle sanzioni economiche contro Pyongyang

Donald Trump ha ordinato l’inasprimento delle sanzioni economiche contro la Corea del Nord, per aumentare gli sforzi volti a isolare il regime di Kim Jong-un

Asia Cina

Cina: le parole di Trump all’Onu sono inaccettabili

La lettura della Cina del discorso di Trump alle Nazioni Unite e della minaccia di distruggere la Corea del Nord

Afghanistan Asia

L’Afghanistan guarda al Pakistan

Alcuni ufficiali afghani sono convinti che il Pakistan possa trasformarsi in un buon alleato regionale, attraverso l’adozione di un nuovo approccio verso l’Afghanistan

Asia Filippine

FILIPPINE: GLI OPPOSITORI DI DUTERTE TEMONO LA DITTATURA

Gli oppositori del presidente Duterte hanno manifestato per denunciare la sua volontà di riportare il paese alla dittatura

Asia Myanmar

Bangladesh: arriva l’esercito per aiutare i Rohingya

I profughi Rohingya devono affrontare le piogge monsoniche, il Bangladesh invia l’esercito per aiutare a gestire la crisi

Asia Corea del Nord

Segretario Generale Onu: Soluzione Pacifica per la Corea del Nord

Il Segretario Guterres ha dichiarato che il mondo teme la guerra nucleare in Corea del Nord e chiesto una risoluzione politica alle tensioni crescenti. Donald Trump ha ribadito la posizione Usa e minacciato di distruggere Pyongyang


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.