Grandi manovre diplomatiche della Russia in Medio Oriente

Pubblicato il 28 dicembre 2016 alle 13:06 in Asia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Mentre Lavrov sente gli omologhi turco e statunitense sulla questione siriana, l’Iran si avvicina all’Unione Economica Eurasiatica.
Il ministro degli esteri della Federazione Russa, Sergej Lavrov ha avuto colloqui telefonici con l’omologo turco, Mevlüt Çavuşoğlu, e statunitense, John Kerry. Con la controparte turca Lavrov ha discusso le condizioni per la normalizzazione della situazione in Siria. Con Kerry, invece, il ministro degli esteri russo avrebbe sottolineato il rischio di un aggravamento del conflitto siriano, nel caso in cui gli Usa rifornissero i ribelli anti-Assad dei missili MANPADS, che potrebbero abbattere gli aerei russi. MANPADS sta per Man-portable air-defense systems ed indica un sistema missilistico antiaereo a corto raggio trasportabile a spalla.

La Russia è impegnata nella preparazione del vertice di Astana. I colloqui per la pace in Siria si terranno sotto l’egida del presidente kazako Nursultan Nazarbaev, stretto alleato di Mosca. Al vertice prenderanno parte, oltre alla Russia e al Kazakistan, la Turchia, l’Iran e il governo siriano del presidente Assad. Non è ancora noto, invece, quali gruppi di opposizione siriana parteciperanno.
Un altro stretto alleato di Mosca, il presidente dell’Armenia

n, di ritorno da una visita di stato in Iran effettuata lo scorso 22 dicembre, ha dichiarato che l’Iran e la Comunità Economica Eurasiatica concluderanno un accordo-ponte, che porterà alla creazione di uno spazio di libero scambio.
L’Unione Economica Eurasiatica è stata creata il 1 gennaio 2015 come unione doganale tra diversi paesi dello spazio post-sovietico. Ad oggi i paesi membri sono Russia, Armenia, Bielorussia, Kazakistan e Kirghizistan. L’Iran sarebbe il primo paese dal passato non sovietico a stringere legami con detta organizzazione.

 

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

Vladimir Putin e Nursultan Nazarbaev. Fonte: kremlin.ru

Vladimir Putin e Nursultan Nazarbaev. Fonte: kremlin.ru

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.