ISIS rivendica attacco in Cecenia

Pubblicato il 20 dicembre 2016 alle 13:31 in Asia Cecenia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’ISIS ha rivendicato la sparatoria con la polizia in Cecenia.

La notizia è stata riportata dal Site Intelligence Group. Il 18 dicembre, le forze speciali russe hanno ucciso sette militanti che la sera prima avevano attaccato alcuni ufficiali di polizia a Groznyj, in Cecenia. L’agenzia di stampa Russian News Agency, ha riferito che gli attentatori si sono impadroniti dell’auto di un agente per poi scagliarsi contro un altro ufficiale che stava cercando di fermare il veicolo. Tre sono i poliziotti rimasti uccisi negli scontri, mentre il numero dei terroristi non è ancora stato confermato. L’attacco si è verificato appena qualche settimana dopo la pubblicazione da parte dell’ISIS, di un video in cui i jihadisti esortavano i propri seguaci a compiere attacchi terroristici in Russia.

Mosca, dal 1991, ha combattuto due guerre devastanti contro i separatisti ceceni. Nonostante nel 2006, la morte del leader separatista Shamil Basaev abbia indebolito il movimento, dal 2008 la Russia ha subito una serie di gravi attacchi terroristici, tra cui l’attentato alla metropolitana di Mosca nel marzo 2010, in cui sono morte 39 persone.

Groznyj, capitale della Cecenia. Fonte: Kudoybook.

Groznyj, capitale della Cecenia. Fonte: Kudoybook.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.