Generale Russo critica Putin per la perdita di Palmira

Pubblicato il 12 dicembre 2016 alle 10:02 in Asia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Generale russo Yuri Baluyevsky ha criticato Vladimir Putin per il cessate il fuoco ad Aleppo, che ha permesso all’ISIS di riconquistare la città di Palmira.

“Capisco che sia necessario salvaguardare la popolazione, ma il fatto che le pause delle ultime settimane abbiano permesso ai militanti di riacquisire forza, non lo condivido”, ha spiegato Baluyevsky, il quale ha definito la sconfitta “un duro colpo al prestigio delle forze militari russe e siriane”.

Dopo 10 mesi di occupazione da parte dei jihadisti, l’esercito siriano era riuscito a liberare Palmira nel marzo 2016 con l’aiuto dei bombardamenti russi. Dopo una battaglia in cui sono morti 120 soldati siriani, nella giornata di ieri Palmira è tornata sotto il controllo dello Stato Islamico. Il governatore della provincia di Homs, dove è localizzata Palmira, ha riferito che l’80% dei cittadini è stato fatta evacuare prima che l’esercito siriano si ritirasse.

La scorsa settimana, i leader delle potenze occidentali hanno votato in seno all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per istituire un cessate il fuoco immediato per permettere l’accesso di aiuti umanitari in Siria, data la situazione di grave emergenza in cui versava la popolazione.

Il Generale russo Yuri Baluyevsky . Fonte: Sputnik International.

Il Generale russo Yuri Baluyevsky . Fonte: Sputnik International.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.