Il Libano di Aoun e i legami con l’Arabia Saudita

Pubblicato il 23 novembre 2016 alle 14:15 in Libano

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il neo-eletto Presidente libanese Michel Aoun, a seguito del formale invito ricevuto da parte del Principe Khaled al-Faisal (governatore di Mecca e consigliere del re Salman) per fargli visita in Arabia Saudita, ha dichiarato di voler ristabilire e consolidare i legami con la monarchia saudita. In occasione di una precedente visita ufficiale in Libano Al-Faisal, come riportato da Al-Arabiya English in un articolo del 21 novembre scorso, ha affermato che Aoun gli avrebbe promesso una visita in Arabia Saudita una volta formato il governo. La delegazione saudita ha altresì annunciato la sua intenzione di fissare incontri ufficiali con il portavoce del Parlamento libanese Nabih Berri e con il primo ministro Saad Hariri, rientrato nel paese dopo cinque anni di esilio auto-imposto. In un articolo apparso su al-Jazeera, l’autore Martin Jay sostiene che la crescente influenza politica di Hezbollah in Libano (come pure la sua partecipazione nella guerra in Siria dal 2013) e la vicinanza geografica del paese levantino all’Iran, non hanno impedito al Libano di ricevere e di godere del generoso supporto finanziario di Riyadh.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.